Inter, Inzaghi: "Abbiamo dato un segnale. Il campo è ingiocabile"

Le parole del tecnico dei nerazzurri al termine del match vinto contro il Venezia: "La squadra ci ha creduto fino alla fine"
Inter, Inzaghi: "Abbiamo dato un segnale. Il campo è ingiocabile"© LAPRESSE

MILANO - Il tecnico dell'Inter, Simone Inzaghi, si è presentato ai microfoni di Dazn al termine del match vinto contro il Venezia: "La squadra ci ha creduto fino alla fine, i ragazzi sono stati bravissimi considerando il periodo con due partite ai supplementari e quella di Bergamo. Il gol subito poteva darci un bel contraccolpo e quello più grande in questo momento è il campo di San Siro che sta diventando ingiocabile. E' un problema grande sia per noi che per il Milan. Adesso c'è la sosta, ho la società che si sta adoperando per risolvere il problema perchè è difficile. Non è una scusante perchè si può fare meglio a livello di sviluppo di gioco anche su questo campo ma è da 20 giorni che non si riesce a giocare. A noi piace giocare e anche al Milan. Qualcosa bisogna fare perchè adesso è irregolare e duro, non è mai stato così bisogna porre un rimedio. A Correa, Sanchez e Dzeko piace molto legare il gioco. Stasera avevamo Edin che si sfilava e Lautaro ha giocato bene per 70' ma sono stati determinanti i 5 cambi che ho fatto".

L'Inter vince all'ultimo respiro. Dzeko regala la vittoria contro il Venezia
Guarda la gallery
L'Inter vince all'ultimo respiro. Dzeko regala la vittoria contro il Venezia

Inzaghi: "Nelle ultime 10 in campionato ne abbiamo vinte 9"

"Nelle ultime 10 in campionato ne abbiamo vinte 9 e pareggiata una, abbiamo vinto la Supercoppa, passato il turno in Champions e in Coppa Italia e questi sono segnali che vogliamo andare avanti su tutti i fronti. Sappiamo che è difficile ma adesso ci godiamo questo successo e ci riposiamo per qualche giorno. Avrò i sudamericani via che rientranno a 2-3 giorni dal derby ma lavoreremo con fiducia come abbiamo fatto da luglio. Potevamo fare meglio nei tre gol presi tra Coppa Italia e oggi. Abbiamo fatto due pressioni isolate e bisognava prestare più attenzione. Bisogna ritornare ad essere feroci in queste occasioni perchè oggi stavamo controllando la gara ed ero molto sereno. Abbiamo la fortuna che i giocatori europei rimarranno qua. Anche Vidal resterà e cercheremo di lavorare nel migliore dei modi perchè sappiamo che ci aspetta un tour de force importante non dimenticando che in questa serie abbiamo avuto Lazio, Juventus e Atalanta e giocando 120' con l'Empoli e poi di sabato abbiamo avuto due giorni scarsi per preparare la partita. Il Venezia ha fatto una partita aggressiva e dobbiamo fargli i complimenti". 

Inter, i migliori video

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti