Allegri: «Errori non da Juventus. Il Monaco gioca come l'Atalanta»

Il tecnico dopo il pareggio a Bergamo: «Dobbiamo fare tesoro di questa gara. Ci sta durante l’anno giocare partite così, non ci dovrebbero essere ma i ragazzi sono umani»
Allegri: «Errori non da Juventus. Il Monaco gioca come l'Atalanta»© LaPresse
3 min
TagsAllegriJuventus

ROMA - «Il fallo di mano di Toloi? Non parlo dell’episodio perché non ha senso. A un minuto dalla fine eravamo in vantaggio e non abbiamo vinto, l’episodio sarebbe stato ininfluente se avessimo gestito la gara». E' questo il commento di Massimiliano Allegri, dopo il 2-2 con l'Atalanta: «Bastava restare attaccati alla gara ma siamo stati scollegati, abbiamo subito nel primo tempo ma una volta ribaltata dovevamo chiuderla: la Juventus di solito non prende mai gol in quel modo. Questo è un segnale di questo match che abbiamo giocato a fasi alterne».

LA JUVE FRENA A BERGAMO

LA CORSA SCUDETTO E LA CHAMPIONS - «Abbiamo allungato di un punto sulla Roma e ora dovremo fare altre vittorie. Gli Scudetti si vincono sempre alla fine, la squadra ha fatto 84 punti, possiamo arrivare a 96 punti e stiamo facendo un percorso importante. Avessimo vinto stasera avremmo dato un colpo decisivo al campionato. Questa partita ci servirà per capire come sarà la partita con il Monaco che gioca in maniera simile all’Atalanta».

Atalanta-Juventus: il fallo di mano di Toloi non visto da Guida
Guarda la gallery
Atalanta-Juventus: il fallo di mano di Toloi non visto da Guida

TESORO - «Cosa ho detto alla squadra all’intervallo? Ho detto che loro avevano vinto tutti i contrasti e che nel calcio se non si vincono i contrasti non si vincono le partite. Nella ripresa abbiamo alzati i ritmi, siamo stati molto bravi anche perché l’Atalanta non poteva reggere i ritmi del primo tempo. Distratti dal prossimo impegno in Champions? Sapevamo che non sarebbe stato semplice giocare qui a Bergamo contro una squadra che sta facendo benissimo. Ci sta durante l’anno giocare partite così, non ci dovrebbero essere ma i ragazzi sono umani. L’importante è farne tesoro, rimanere sereni e preparare bene la Champions», ha concluso il tecnico. 

IL TWEET - In serata è poi arrivato il consueto tweet post-partita: «Non sentirci invulnerabili ci darà la spinta per migliorarci in vista di mercoledí, dove dobbiamo tornare la Juve concentrata per 95 minuti!».

Juve, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti