Juventus
0

Mancate cessioni Juve: esclusi eccellenti e il bilancio soffre

Due esclusi tra Emre Can, Ramsey Mandzukic e Matuidi. E anche il bilancio soffre le mancate uscite

Mancate cessioni Juve: esclusi eccellenti e il bilancio soffre
© Getty Images 

TORINO - Cessioni a metà. Il rush finale di mercato non ha portato novità né in entrata né in uscita, quindi anche l’obiettivo di dare ossigeno al bilancio attraverso la riduzione del monte ingaggi e la generazione delle plusvalenze rimane lontano dall’essere raggiunto come nei programmi societari. I problemi susseguitisi in questa sessione nelle cessioni di Dybala, Mandzukic, Khedira, Higuain, Emre Can, Matuidi, Rugani e Perin hanno frenato il raggiungimento del traguardo prefissato. Niente cessioni “di peso”; se ne riparlerà a gennaio, nella finestra invernale, per poi completare l’opera, se necessario, entro il 30 giugno 2020. Così da garantire quel tesoretto dal “player trading” che, nei piani del club, deve garantire ogni esercizio almeno 100 milioni. Il mercato estivo dei campioni d’Italia si chiude con l’investimento top da 75 milioni per De Ligt, cui si sono aggiunti Demiral (18 milioni), Pellegrini (22 milioni poi tornato a Cagliari in prestito), Romero (26, lasciato in prestito al Genoa), Danilo (37) e Han (5). [...]

La lista Uefa: chi verrà escluso?

Appuntamento, quindi, a gennaio per riaprire il capitolo cessioni e rimpinguare le plusvalenze. La conseguenza immediata è che la rosa bianconera resta extralarge, con alcuni esuberi che non potranno trovare spazio nella lista Uefa. Considerando Perin e Pjaca (in recupero dai rispettivi infortuni) fuori dal progetto tecnico e che l’infortunio al ginocchio impedirà a Chiellini di disputare la prima fase della Champions, rimangono due giocatori da “tagliare”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti