La strategia di Cristiano Ronaldo quando tornerà alla Juve
© EPA
Juventus
0

La strategia di Cristiano Ronaldo quando tornerà alla Juve

Dopo le polemiche per il cambio, il portoghese ritrova la serenità in Nazionale. Quando farà ritorno alla Continassa probabilmente chiederà scusa a società, allenatore e compagni (ma non via social)

Il Portogallo fa bene a Ronaldo. Sarà l’aria di casa, sarà l’atmosfera della nazionale, sarà la voglia di conquistare un altro traguardo, la qualificazione a Euro 2020. Fatto sta che Cristiano ha ritrovato il sorriso, come testimoniano gli scatti dal ritiro dei campioni d’Europa. A Cascais, CR7 ha riacquistato la serenità perduta per qualche minuto nella notte dello Stadium dopo la sostituzione, le parole sfuggite in direzione di Maurizio Sarri e la fuga dallo stadio a gara ancora in corso. Il fenomeno ha iniziato a voltare pagina in patria, in attesa di fare ritorno alla Continassa e, verosimilmente, scusarsi con società, allenatore e compagni.

Cristiano Ronaldo, ora testa al Portogallo

Ora c’è da raggiungere gli Europei del prossimo anno e il Portogallo ha bisogno del suo campione per tenere a distanza la Serbia e blindare il secondo posto, considerando che l’Ucraina è ormai irraggiungibile in vetta. Il calendario dà una mano, almeno sulla carta, alla squadra del ct Fernando Santos: giovedì la Lituania, ultima nel girone, e domenica trasferta in Lussemburgo, penultimo in classifica. Due ostacoli non impossibili, anzi.

Cristiano Ronaldo si allena regolarmente con la nazionale portoghese

Leggi l'articolo integrale sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti