Juventus
0

Sarri: "La mia Juve deve vincere e convincere"

Il tecnico bianconero ammette che c'è ancora molto lavoro da fare e fissa l'obiettivo: "Quello che voglio è il predominio sulle partite e finora si è visto solo a tratti". Della Lazio dice: "E' in condizioni psicofisiche straordinarie"

Sarri: "La mia Juve deve vincere e convincere"
© EPA

TORINO - "Vincere e convincere, col predominio sulle partite, è quello che voglio; finora si è visto solo a sprazzi". Maurizio Sarri, dopo la sconfitta contro la Lazio in Supercoppa, racconta come vorrebbe che fosse la sua Juventus. Nello stralcio dell'intervista rilasciata a SkySport24, il tecnico bianconero spiega: "Siamo ancora in una fase di alti e bassi, ci sono momenti in cui giochiamo da squadra, altri meno. Rientra nella normalità, non esiste il tutto e subito. Siamo una squadra che vuole vincere pur sapendo che in Europa non è mai semplice. La Champions deve essere un obiettivo, ma con la consapevolezza che ci sono dei rischi dovuti all'alta qualità degli avversari". Il modello da seguire il Liverpool di Klopp, "cresciuto nel tempo e oggi sul tetto del mondo".

Sarri: "Lazio staordinaria"

Sull'uso e l'efficacia del tridente Sarri ha poi risposto così: "Dipende da chi considero in quel momento il giocatore che ci può far fare la differenza. Bernardeschi in quel ruolo è quello che fa la fase difensiva migliore, Ramsey è un raccordatore di ottimo palleggio e di eguale talento. La Lazio in questo momento è in una condizione psicofisica straordinaria. Dovesse restare su questi livelli è una squadra difficile. Noi dobbiamo pensare da Juventus e che dipende solo da noi".

Sarri sul Napoli

"Il Napoli ostaggio di Sarri? Non posso dirlo da 800 chilometri di distanza...". Maurizio Sarri non esprime giudizi sulle difficoltà della sua ex squadra. "Io sono legato all'ambiente - si limita ad aggiungere intervistato da SkySport24 - e al gruppo di giocatori grazie al quale ho fatto un grande salto di qualità".

Sarri: "Prendiamo gol in area piccola"

"La cosa particolare è che prendiamo gol nell'area piccola, un dettaglio che nella Juventus degli ultimi anni non si era mai visto. Dobbiamo migliorare in questo contestualmente alla crescita di elementi nuovi come Demiral e De Ligt". Così Maurizio Sarri, intervistato da Sky Sport24 su pregi e difetti della sua Juventus, reduce dalla delusione della sconfitta in Supercoppa contro la Lazio. Il tecnico bianconero assicura di voler puntare ancora sul tridente. "E' sicuro. Poi sulla tipologia di schieramento, con il trequartista con Bernardeschi oppure Ramsey o i tre in linea, dipenderà dalla situazione dei vari giocatori".

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti