Juventus
0

La Juve fa la spesa in Francia: la lista di Paratici

Il club bianconero punta i gioielli dell'Olympique Lione: Aouar vale 70 milioni

La Juve fa la spesa in Francia: la lista di Paratici
© Juventus FC via Getty Images

Sarà perché ieri si sarebbe dovuto disputare il ritorno degli ottavi e invece si era tutti a casa in quarantena. Sarà per l’esperienza diretta vissuta all’andata, quando proprio uno di loro ha fatto la differenza. Fatto sta che la Juve pensa ai gioielli di casa Lione: Aouar, Gouiri e Cherki, un vero tris d’assi. Lo sport è fermo, non le idee di mercato, che corrono sui telefonini. Niente incontri, naturalmente, ma contatti per tenere in caldo piste che potranno concretizzarsi quando tornerà il sereno e l’emergenza planetaria sarà conclusa e soprattutto per anticipare la concorrenza. In questo, Fabio Paratici è un maestro: ora sta guardando ai talenti dell’OL.

Aouar, 70 milioni

Storicamente l’avversario di Champions dei bianconeri costruisce i campioni in casa: Benzema, Gonalons, Ben Arfa, Lacazette, Tolisso, Diakhaby, Fekir, Ndombelé, tanto per ricordarne alcuni. Ma pure il portiere Anthony Lopes per non dire di Tousart che all’andata ha firmato il gol vittoria dei francesi. Ora l’obiettivo della Juve è puntato sulla stella della formazione di Rudi Garcia: Houssem Aouar, centrocampista classe ’98, prevalentemente mezzala. Anche lui è stato decisivo al Groupama Stadium, fornendo l’assist per Tousart e strappando applausi per tutti i novanta minuti. La Juve lavora su di lui da tempo; adesso si sta muovendo con decisione soprattutto il Paris Saint Germain, anche se il ragazzo ha estimatori anche a Manchester, sponda City. «L’interesse dei bianconeri mi rende orgoglioso» ha ammiccato recentemente Aouar. Il futuro è tutto da defi nire, anche in ragione dell’attualità che non regala certezze. Che però la prossima stagione Houssem possa davvero cambiare aria e compiere il salto in alto è cosa altamente probabile. Anche il presidente del Lione, Jean- Michel Aulas, ne è consapevole e infatti ha fissato il prezzo del suo gioiello a 70 milioni. I bianconeri però non mollano, forti anche delle ottime relazioni che intercorrono tra il presidente Agnelli e lo stesso Aulas, che qualche tempo fa aveva aperto: «Mi piacerebbe vedere Aouar alla Juve…».

Gli altri

Chissà se si concretizzerà davvero. Aouar è già un punto fermo del Lione. Lo diventeranno pian piano, visti anche i passi da gigante che stanno compiendo, anche gli altri due talenti sotto osservazione. Uno è Amine Gouiri, attaccante classe 2000, che a molti ricorda proprio Benzema. L’ultima scoperta è Rayan Cherki, trequartista ma anche attaccante esterno classe 2003, di origini italiane. Il baby fenomeno è il più giovane marcatore della storia del Lione (16 anni e 140 giorni) e il secondo più giovane ad esordire in Champions, a 16 anni e 102 giorni. Entrambi hanno segnato nella sfi da di Youth League con l’Atalanta di pochi giorni fa, eliminando i giovani della Dea. La Juve li studia.

I migliori momenti di Houssem Aouar con la maglia del Lione

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti