La Juve deve vendere: ecco chi può partire

La prossima squadra sarà costruita partendo dalle cessioni per fare cassa e ridurre ingaggi
Pjanic: 6,5 milioni di euro© LAPRESSE

TORINO - Un tesoretto da 250 milioni per costruire la Juve che verrà. Il mercato al tempo del coronavirus imporrà formule e idee nuove ai club per ovviare alle conseguenze economiche del lockdown, insieme ad alcuni addii eccellenti. Anche i bianconeri sono pronti a sacrificare dei pezzi pregiati della rosa per fare cassa o per inserirli come pedina di scambio in alcuni affari. In tutti i reparti della corazzata di Sarri c’è chi è in bilico e l’ammontare degli introiti potenziali è davvero in grado di spostare gli equilibri in tempi di scarsa liquidità. Si arriva, appunto, a lambire quota 250, tra incassi e ingaggi risparmiati.

La Serie A riparte? Il quadro completo del partito del sì e di quello del no
Guarda la gallery
La Serie A riparte? Il quadro completo del partito del sì e di quello del no

Ai saluti

La cessione più redditizia risponde al nome di Pjanic: il bosniaco, pur blindato da un contratto fino al 2023, non ha convinto nell’ultimo periodo e alle sue spalle Bentancur spinge per raccoglierne l’eredità al timone dei bianconeri. Sarri ha già fatto le prime prove di futuro contro l’Inter e l’esperimento potrebbe diventare la normalità la prossima stagione. Mire, infatti, piace da tempo al Paris Saint Germain e la Juve lo valuta 60 milioni: logico immaginare che Pjanic possa essere la carta per arrivare a Icardi. Ancora più fluido è il discorso in attacco, reparto che potrebbe maggiormente cambiare volto. Il caso Higuain è d’attualità in queste ore: quando tornerà in Italia il Pipita? Ma soprattutto: quale sarà il suo futuro? Verosimilmente non sarà a tinte bianconere: il contratto del bomber scadrà nel 2021 e prevede un ingaggio da 7,5 milioni. Nel caso (decisamente probabile) che le strade si separassero, la società bianconera punta ad evitare una minusvalenza e a coprire il valore residuo in bilancio dell’argentino, pari a 18 milioni. Acquirenti cercasi, dunque. Il discorso è allargato ad altri protagonisti. Le riflessioni riguardano anche le ali del tridente di Sarri. In particolare Douglas Costa e Bernardeschi: entrambi sono legati alla Juve fino al 2022, entrambi hanno vissuto fin qui una stagione sull’altalena, entrambi potrebbero diventare pedine preziose sul mercato. [...]

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport - Stadio

Juve, Zidane torna nel mirino?
Guarda il video
Juve, Zidane torna nel mirino?

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti