Sarri e la ripresa della Juve pianificata in hotel 

L’idea del tecnico per una squadra attesa da un tour de force e impegnata su tutti i fronti
Sarri e la ripresa della Juve pianificata in hotel © Juventus FC via Getty Images

Uno scudetto in ritiro. Maurizio Sarri non vuole fallire l’obiettivo e, in vista del ritorno in campo, sta pianificando nei minimi dettagli la volata finale della stagione. Tutto sarà atipico, diverso dal normale, con un calendario ipercompresso e a ritmi forsennati, in piena estate. Così il tecnico non lascia nulla al caso e starebbe pensando ad una novità: portare la Juve in ritiro nell’ultima settimana che condurrà alla prima partita ufficiale. Il Comandante vuole vincere il suo primo tricolore, e poi dedicarsi a Champions League e Coppa Italia, ma vuole anche subire il minor impatto possibile da questa situazione così anomala che si sta vivendo. L’ultima gara è datata 8 marzo, sono quindi quasi tre mesi che non si gioca un match vero. In più, il lockdown ha impedito per due mesi ai calciatori di allenarsi ai ritmi consueti, tre di essi sono stati addirittura colpiti dal virus, e quindi le incognite sono tante.

Sarri striglia la Juve. Ronaldo e Higuain sudano, Khedira carica il destro
Guarda la gallery
Sarri striglia la Juve. Ronaldo e Higuain sudano, Khedira carica il destro

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti