McKennie, un tuttofare per Pirlo: ecco chi è il prossimo centrocampista della Juve

Dalla passione per Harry Potter alla fascia per George Floyd che ha fatto il giro del mondo: tutte le curiosità sullo statunitense in uscita dallo Schalke
McKennie, un tuttofare per Pirlo: ecco chi è il prossimo centrocampista della Juve© Ronald Wittek/Pool via Getty Images

Dopo Arthur, la Juventus aspetta un altro volto nuovo a centrocampo. Weston McKennie dello Schalke è a un passo dalla squadra di Pirlo. Che lo statunitense sia in uscita lo dimostra il fatto che nel ritiro in Tirolo si stia allenando individualmente, come a evitare il rischio di infortuni che potrebbero comprometterne la cessione. "A centrocampo può giocare ovunque - disse il suo ex allenatore Domenico Tedesco - davanti alla difesa o dietro gli attaccanti, da centrale a tre o a quattro". Classe 1998, è nato in Texas, si è trasferito in Germania a sei anni - a Kaiserslautern per gli impegni militari del padre - ed è tornato negli USA per frequentare l’academy del Dallas. Nel 2016 il passaggio allo Schalke, l’anno dopo il grande salto in prima squadra, nella quale è subito diventato una pedina fondamentale. 

Juve, ecco perché il declino di Higuain è colpa di Ronaldo

Il jolly del centrocampo

Fisico e dinamico, in grado di ricoprire qualsiasi ruolo del centrocampo: ha giocato da centrale, da trequartista, da interno, praticamente in ogni zona della mediana a causa dei tanti infortuni che hanno tenuto i suoi compagni ai box. “Ho già dimostrato di poter giocare sostanzialmente in ogni ruolo - ha dichiarato in un’intervista -. Posso giocare ovunque, a parte in porta. A meno che me lo chieda il mister”. Con lo Schalke quasi 100 presenze e 5 gol, con la nazionale statunitense 19 presenze e 6 gol.

È un grande fan di Harry Potter

È un grande amico dell’attaccante del Chelsea Christian Pulisic: i due si sono conosciuti da ragazzini, quando hanno iniziato a giocare insieme nelle selezioni giovanili degli Stati Uniti. Piccola curiosità: McKennie è un grandissimo fan della saga di Harry Potter, lo ha dichiarato lui stesso prima di una partita contro il Dortmund: “Mi piace tanto e il Borussia è come Colui-Che-Non-Deve-Essere-Nominato!” ha commentato riferendosi alla rivalità tra i due club. 

La fascia per George Floyd

Lo statunitense è salito alla ribalta lo scorso 30 maggio per una questione extra-calcistica: nel match casalingo contro il Werder Brema ha indossato una fascia bianca con la scritta ‘Giustizia per George Floyd’ per protestare contro la morte dell’afroamericano a Minneapolis. La sua foto è stata poi stata rilanciata da molti utenti su Twitter finendo per fare il giro del mondo. 

George Floyd in campo con lo Schalke: dedica sulla fascia di McKennie
Guarda la gallery
George Floyd in campo con lo Schalke: dedica sulla fascia di McKennie

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti