Juve, Pirlo: "Aspettiamo un attaccante, non credo sarà Suarez"

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia della sua prima partita da allenatore: dalla Sampdoria agli infortunati fino al mercato
© Juventus FC via Getty Images

TORINO - Pirlo contro Ranieri, il novellino di fronte al veterano della Serie A: Juventus-Sampdoria sarà speciale per il nuovo tecnico bianconero, alla sua prima da allenatore. Non mancherà l'emozione del debutto, la particolare sensazione di tornare all'Allianz Stadium dirigendo dalla panchina e non in mezzo al campo. "Contro la Sampdoria mi aspetto una partita difficile, Ranieri ha dimostrato la sua bravura. Loro verranno con due linee molto strette, dovremo trovare gli spazi per attaccarli. Dobbiamo stare attenti anche alle loro ripartenze. Voglio vedere un atteggiamento positivo, padronanza del campo, la ricerca continua della palla in fase di aggressione. Ci vorrà tempo, ma vedo che già qualcosa è entrato in testa" ha analizzato Pirlo.

Juve, ci siamo: rifinitura e poi Sampdoria. Pirlo con Ronaldo e Kulusevski
Guarda la gallery
Juve, ci siamo: rifinitura e poi Sampdoria. Pirlo con Ronaldo e Kulusevski

Pirlo: "Difficile che Suarez arrivi alla Juve"

"Ho abbastanza giocatori per disputare la gara di domani, di Dybala e Alex Sandro sapevamo già. Paulo sta recuperando, ma rimarrà ancora un po’ fuori. Abbiamo provato col Novara qualcosa, soluzioni diverse, purtroppo con il forfait di Alex Sandro dovremo valutare chi mettere. Domani ho tutto il giorno per decidere. Stiamo aspettando tutti l’attaccante centrale, il mercato è lungo, siamo sereni e contenti di quelli che abbiamo. Non c’è fretta. Suarez? È difficile perché vedendo i tempi per il passaporto... Difficile che sarà lui il nostro centravanti".

Juve, Pirlo su Higuain e Khedira

"Higuain e Khedira? Di Higuain è stato scritto che è stato mandato via da noi, ma lui ci ha comunicato la voglia di andare in un altro campionato e di comune accordo abbiamo trovato un'intesa. Khedira sta recuperando e non è ancora completamente a disposizione. Problemi non ne trovo di così gravi, il precampionato è stato corto, ma lo è stato per tutti. Ci ha fatto comodo che i ragazzi sono andati in nazionale così hanno messo minuti nelle gambe e sono tornati allenati. Sarà una stagione insolita e diversa dalle altre, ci saranno tante gare in pochi giorni ma saremo pronti per questo".

Pirlo: "Higuain non è stato mandato via"
Guarda il video
Pirlo: "Higuain non è stato mandato via"

Pirlo: "Ho la mia idea di Juve"

"Dubbi non ne ho, certezze tante. Alleno la Juve, alleno campioni, mi sono inserito bene, ora però inizia il campionato. La certezza è che alleno una squadra forte. Tra i nuovi arrivi Kulusevski e Pellegrini conoscono già la Serie A, mentre Arthur deve avere più tempo e noi gli daremo tempo senza dare giudizi affrettati. Sono qui non per fare vedere le differenze tra la Juve di Sarri e la mia, io porto la mia idea di calcio. Deve essere un calcio aggressivo e del bel gioco, sono due culture diverse ma l’obiettivo è lo stesso. Non sono cambiato una volta diventato allenatore della Juve, mi fa piacere sentire i complimenti e sento anche chi è dubbioso. Sono sicuro di quello che sto facendo, ho chiare in testa le cose da fare".

Pirlo: "Io ho le mie idee, Sarri aveva le sue.."
Guarda il video
Pirlo: "Io ho le mie idee, Sarri aveva le sue.."

Juve, Pirlo: "Kulusevski può giocare ovunque"

"Douglas Costa? È forte, ha avuto problemi fisici, stiamo cercando di riaverlo al top e quando lo sarà ci darà una grossa mano. Non ho mai parlato di 4-3-3, a seconda dei giocatori decido il modulo. Anche senza centravanti si può giocare, basta spostare i calciatori che abbiamo per sfruttarli al meglio. Ci stiamo inventando qualcosa. Né Ronaldo né Kulusevski partiranno centrali, si muoveranno e ruoteranno. Rapporto allenatore-giocatore con i veterani? Mi chiamano mister come è normale che sia. Per domani non ho un discorso ancora, ho tempo per pensarlo. Non devo scuotere nessuno, si parte da zero e quindi serve la ferocia per raggiungere gli obiettivi. A fine anno vogliamo essere sempre campioni d’Italia. Kulusevski? Può giocare ovunque avanti, è intelligente e sa trovarsi la posizione. Lo stiamo provando in varie situazioni, è un trequarti e seconda punta ma può fare anche l’esterno. Ha grossi margini di miglioramenti, ha padronanza del corpo e questo lo aiuta".

Pirlo su Kulusevski: "Talmente intelligente che può giocare ovunque"
Guarda il video
Pirlo su Kulusevski: "Talmente intelligente che può giocare ovunque"

Commenti