Alaba, c'è anche la Juve

Il difensore austriaco, 28 anni, ha rifiutato la nuova offerta del Bayern: undici milioni netti a stagione. Ha il contratto in scadenza a giugno: il Psg è in prima fila. Ma la Bild racconta che il club bianconero è entrato in azione, così come il Barcellona e il Real Madrid.

© EPA
Stefano Chioffi

David Alaba può lasciare il Bayern. Ha rifiutato il rinnovo fino al 2025, tiene in sospeso il presidente Karl-Heinz Rummenigge e ha il contratto in scadenza tra otto mesi: la trattativa si è bloccata, i segnali sono negativi e l’asta è aperta. La Bild racconta che si è inserita anche la Juve nella corsa al difensore austriaco, nato terzino sinistro e trasformato in centrale da Hans-Dieter Flick, scelto quasi un anno fa come traghettatore per poche settimane, dopo l’esonero di Niko Kovac, e capace di vincere subito cinque trofei (Bundesliga, Coppa e Supercoppa di Germania, Champions e Supercoppa Europea).

Calciomercato, la top 10 dei trasferimenti più costosi del 2020-21: due "italiani" sul podio
Guarda la gallery
Calciomercato, la top 10 dei trasferimenti più costosi del 2020-21: due "italiani" sul podio

Alaba non rinnova

Alaba ha respinto l’ultima offerta da undici milioni netti a stagione. Il direttore sportivo Hasan Salihamidzic, però, non si arrende: “Stiamo lavorando, pensiamo ancora di poterlo convincere”. Alaba ha ventotto anni, è cresciuto a Vienna. Mamma filippina e papà nigeriano: ha vinto nove campionati (otto consecutivi) con il Bayern, ma anche sei Coppe e sei Supercoppe di Germania, due Champions, un mondiale per club e si è portato a casa per due volte anche la Supercoppa Europea. Cresce, in Baviera, il sospetto che Alaba voglia vivere una nuova esperienza, dopo 389 partite e 31 gol (la sua specialità sono i calci di punizione).

Psg in vantaggio

Il Paris Saint Germain è in vantaggio, come rivela la Bild. Ma anche il Barcellona e il Real Madrid si sono informati con il manager Pini Zahavi. E’ ancora tempo di riflessioni per l’austriaco, che darà un indirizzo definitivo alla sua decisione intorno a gennaio. Il Bayern non si ferma, prepara un rilancio. E anche la Juve è entrata in scena: dopo De Ligt, preso dal club bianconero nell'estate del 2019, Alaba rappresenta un’altra soluzione ideale per una difesa che cerca gli eredi di Chiellini e Bonucci.

Commenti