Juve, Pirlo: "Superlega? Agnelli ci ha parlato, è in prima linea"

L'allenatore bianconero in conferenza stampa: "È uno sviluppo per il mondo del calcio, ma noi pensiamo solo a qualificarci in Champions League"
Juve, Pirlo: "Superlega? Agnelli ci ha parlato, è in prima linea"© Juventus FC via Getty Images
TagsJuventusSuperLega

TORINO - "La squadra sta abbastanza bene, stiamo ancora recuperando perché abbiamo speso tanto sia a livello fisico che mentale contro l’Atalanta, ho in testa già alcune rotazioni ma non ne cambierà tanti". Inizia così la conferenza stampa di Pirlo alla vigilia della partita contro il Parma. Inevitabilmente poi le domande si spostano sulla Superlega: "Se i fattori esterni possono condizionarci? Non sono un rischio, siamo proiettati sul presente e quindi al Parma, una gara fondamentale visto anche l’ultima sconfitta con l’Atalanta, per noi è importantissima. Loro non stanno attraversando un buon momento, ma dovremo approcciarla nel miglior modo possibile", ha detto Pirlo.

Superleague, le prime foto: il format e il progetto
Guarda la gallery
Superleague, le prime foto: il format e il progetto

Pirlo sulla Superlega

"Noi siamo concentrati su quello che dobbiamo fare, quindi sulla qualificazione alla Champions. La Superlega è un progetto futuro, stamattina è venuto anche il presidente a parlarci, siamo sereni perché lui è in prima linea nella progettazione di questa cosa, ma noi dobbiamo pensare alla qualificazione in Champions. È uno sviluppo per il mondo del calcio, ci sono stati tanti cambiamenti durante gli anni, è cambiata la Champions, è cambiato il modo di giocare a calcio, sono cambiate le regole, è una novità ma non sono io la persona adatta a spiegarla, ci penserà il presidente. Noi pensiamo solo al presente e alla qualificazione in Champions League".

La Superlega scatena i social: le ironie del web
Guarda la gallery
La Superlega scatena i social: le ironie del web

Pirlo: "Agnelli ci ha spiegato la Superlega"

"Vediamo il presidente quasi tutti i giorni, è sempre stato vicino alla squadra. Ci ha spiegato questo progetto, ci ha dato grande fiducia, ma la cosa più importante che ci ha detto è di continuare il nostro lavoroAgnelli più lontano negli ultimi tempi? Lo vediamo tutti i giorni, non l’ho sentito lontano, passa alla Continassa, è vicino alla squadra, lo sento dopo le partite quindi è sempre stato presente, due o tre volte alla settimana passa per vedere come va. Ci ha spiegato questo progetto a grandi linee e non nei particolari, ci ha dato fiducia, ma ci ha detto di continuare con il nostro lavoro perché l’obiettivo è la Champions. Sono state fatte valutazioni, ma non devo parlare io di questa cosa. Siamo fiduciosi perché abbiamo un presidente all'avanguardia che può spiegare queste cose ed è giusto sia lui a farlo. La reazione dei giocatori? La cosa è stata recepita, lui l’ha spiegata e l’hanno recepita come è giusto che sia, è solo un progetto, dobbiamo pensare al presente e non al futuro", ha aggiunto il tecnico bianconero. 

Tutte le news e gli aggiornamenti sulla Superlega

Pirlo: "Giocano Buffon, Ronaldo e Dybala"

"Ci saranno Ronaldo, Buffon e credo anche Dybala, che ha bisogno di giocare e di avere continuità per ritrovare la forma. Sono contento di Paulo, contro l'Atalanta si è dimostrato all’altezza e in un buono stato di forma, la partita di domani può dargli continuità", ha proseguito Pirlo.

Pirlo su Chiesa, Morata, Arthur e Kulusevski

"Chiesa ha avuto un problema muscolare, vediamo quanto dovrà stare fuori. Abbiamo dovuto fare a meno di diversi giocatori nel corso della stagione, chi andrà in campo farà bene. Morata era un po' stanco dopo una partita intensa, Arthur invece era rammaricato per non essere riuscito a entrare al meglio. Ora è sereno e ha voglia di giocare e stare bene, domani può essere l'occasione per rivederlo dal primo minuto. Kulusevski? Può partire dall'inizio. Sta bene e ha fatto bene nelle ultime uscite. Valuteremo domani le condizioni di tutti a seconda di come hanno recuperato e in base a quello deciderò la formazione", ha continuato Pirlo.

Pirlo e il futuro

"Penso solo a finire bene la stagione, il mio obiettivo è portare la Juve tra le prime quattro in campionato e vincere la Coppa Italia, poi è la società che deve valutare in base ai risultati se avrò fatto bene e male, sono concentrato sulle prossime partite da fare al meglio per cercare di essere ancora qua l'anno prossimo", ha detto Pirlo.

Juve, per Chiesa elongazione della coscia sinistra: out con il Parma
Guarda il video
Juve, per Chiesa elongazione della coscia sinistra: out con il Parma

Mister Calcio Cup europei

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti