Bologna-Juve, Allegri: "Dybala indisponibile, Kulusevski in panchina"

Il tecnico bianconero alla vigilia della sfida del Dall'Ara contro i rossoblù di Sinisa Mihajlovic: "Chiesa sta procedendo molto bene così come Danilo. Chiellini domani difficilmente giocherà perché ha qualche acciacco"
Bologna-Juve, Allegri: "Dybala indisponibile, Kulusevski in panchina"© Juventus FC via Getty Images
6 min
TagsBologna-JuveConferenza stampa AllegriAllegri

Dopo il mezzo passo falso di sabato a Venezia, la Juve torna in campo sabato alle 18 e sfida il Bologna al Dall'Ara nella 18ª giornata di Serie A, la penultima del girone d'andata. Di certo per la squadra di Massimiliano Allegri non è stato un avvio di stagione semplice. I bianconeri, infatti, in Champions League si sono qualificati come primi nel girone balzando davanti anche ai campioni in carica del Chelsea, ma in campionato contano già ben 12 punti dall'Inter capolista. Guardando invece al quarto posto, che al termine della stagione significherebbe qualificazione alla prossima Champions League e che attualmente è occupato dal Napoli, sono otto le lunghezze che dividono la Vecchia Signora dalla formazione di Spalletti. In casa Juve, però, bisogna pensare partita dopo partite e domani c'è già una sfida importantissima al Dall'Ara contro i rossoblù di Sinisa Mihajlovic. Massimiliano Allegri, nella conferenza della vigilia, ha presentato così la sfida contri i felsinei.

Juve, allenamento con il pubblico: i tifosi incitano la squadra con tanti applausi
Guarda la gallery
Juve, allenamento con il pubblico: i tifosi incitano la squadra con tanti applausi

Come sta la squadra

“Faccio i complimenti alle donne che ieri hanno raggiunto un obiettivo importante superando i gironi di Champions. La squadra ha avuto una settimana di lavoro, abbiamo lavorato bene. Dybala non sarà a disposizione, Chiesa sta procedendo molto bene così come Danilo. Chiellini domani difficilmente giocherà perché ha qualche acciacco. Gli altri abili e arruolabili”.

Le condizioni di Dybala quali sono? Cambierà assetto o giocherà Kulusevski al suo posto?

“Kulusevski non ha i novanta minuti nelle gambe perché dopo l’operazione ha perso un po’ di peso. Si è allenato ma non ha i novanta minuti nelle gambe, averlo in panchina è già importante. Dybala non ha niente, però col Malmo era affaticato e a Venezia stessa cosa. Non si rischia soprattutto perché non si è allenato con la squadra, vedremo col Cagliari”.

Ultimatum?

"Non è un ultimatum, è un percorso di crescita, di errori, per fare meglio alcune cose. Speriamo domani ci sia una sorpresa migliore nell’uovo rispetto a Venezia. Tra gennaio e febbraio abbiamo 4/5 scontri diretti più la Champions, quindi cercheremo di recuperare tutti per fare una seconda parte di stagione nel migliore dei modi. Bisogna avere fiducia perché i giocatori non diventano all’improvviso bravi o scarsi. Bisogna migliorare con serenità, ma il calcio è anche questo, senza grandi allarmismi".

Dybala, il talento che divide non ha prezzo

Kean e Morata assieme? Locatelli come sta?

“Locatelli ha avuto un paio di giorni così così, vediamo oggi come sta. Devo valutare se giocherà Kean o Morata, c’è anche Kaio Jorge che a Venezia ha fatto una buona partita”.

Cosa la preoccupa del Bologna?

“Bisogna prepararsi a una partita difficile, nei secondi tempi fanno molti gol e quindi vuol dire che sono in buona condizione fisica e mentale. Vengono da due sconfitte quindi non sarà assolutamente facile”.

Come sta vivendo Alex Sandro questo periodo? Domani gioca lui o Pellegrini?

“Alex Sandro sta vivendo serenamente. Domani dovrò valutare perché Alex ha fatto un paio di allenamenti differenziati, domani deciderò”.

Si attende qualcosa dal mercato?

“Non ha senso parlarne ora che bisogna ancora giocare. Al mercato ci pensa la società, ma non è quello di gennaio che risolve il problema della squadra. Bisogna migliorare, essere più cinici davanti”.

Juve, in arrivo l'aumento di capitale: conclusa l'offerta in opzione

Domani Cuadrado può tornare terzino?

“Può giocare sia da terzino che da ala. Domani devo valutare perché De Sciglio ha giocato due partite di fila, c’è una partita martedì. Oggi valuterò”.

La luce in fondo al tunnel qual è?

“La vedo, anche se in questo momento siamo in ritardo in classifica. Bisogna lavorare per migliorare, io sono molto felice della scelta che ho fatto. In questa rosa ci sono giocatori con poca esperienza di vittoria, ci vuole tempo per formarli. Dispiace che abbiamo meno punti di quelli che potremmo avere. Non possiamo fare due punti con Verona, Udinese, Sassuolo, Empoli e Venezia, due su quindici sono veramente pochi. Abbiamo avuto alti e bassi in partite fatte con un certo livello di attenzione ma alcune volte siamo scivolati. È questione di tempo, bisogna lavorare”.

La quota Champions qual è?

“Non ho fatto ragionamenti, ora dobbiamo concentrarci su queste due partite. A gennaio abbiamo subito Napoli e Roma e sono due passaggi importanti. Dobbiamo farci trovare pronti”.

Ramsey è a disposizione?

“Non ha recuperato, ha ancora un problema al flessore ed è out”.

La preoccupa il cammino di quelle davanti?

“Inutile essere preoccupati. La cosa positiva è che abbiamo recuperato sei punti al Napoli nelle ultime uscite. Gennaio e febbraio diventano determinati per tutte le competizioni, cerchiamo di concentrarci sul Bologna. E poi dopo penseremo al Cagliari. L’anno nuovo vedremo, cambia l’anno cambia tutto”.

Juve, Bernardeschi nel mirino del Barcellona
Guarda il video
Juve, Bernardeschi nel mirino del Barcellona

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Juve, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti