Allegri, emergenza totale: otto assenti e due soluzioni tattiche per la Juve

In vista dell’esordio in campionato uomini contati: le possibili soluzioni
Allegri, emergenza totale: otto assenti e due soluzioni tattiche per la Juve© Juventus FC via Getty Images
2 min
Filippo Bonsignore
TagsJuventusCalciomercatoAllegri

Emergenza Juve. Ad una settimana dall’esordio in campionato, si aggiungono ulteriori problemi per i bianconeri, che perdono per “circa 20 giorni” anche Wojciech Szczesny. Il portiere, uno dei pochissimi a salvarsi nel tracollo in amichevole con l’Atletico Madrid, durante il match di domenica si è procurato una “lesione di basso grado del muscolo adduttore lungo della coscia sinistra”. Il numero uno polacco salterà quindi certamente almeno le prime tre partite contro Sassuolo, Sampdoria e Roma, lasciando spazio a Perin. La prima opzione per il ritorno in campo è il turno infrasettimanale contro lo Spezia del 31 agosto, altrimenti bisognerà spostare l’orizzonte alla trasferta del 3 settembre in casa della Fiorentina.

Allegri in emergenza totale

Piove sul bagnato, insomma. Per il debutto di Ferragosto, Massimiliano Allegri dovrà fare a meno sicuramente di otto giocatori: oltre Chiesa e Kaio Jorge, da tempo in infermeria, mancheranno infatti pure gli altri infortunati Pogba, McKennie e Akè e gli squalificati Rabiot e Kean. In dubbio sono invece Cuadrado, ancora alle prese con la gastroenterite, e Pellegrini, reduce da una contusione al ginocchio destro.

Juve-Atletico Madrid: i migliori e i peggiori di Allegri
Guarda la gallery
Juve-Atletico Madrid: i migliori e i peggiori di Allegri

La formazione con il 4-3-3

Per il tecnico bianconero, in attesa di un aiuto dal mercato, le scelte al momento sono obbligate. L’ipotesi principale è il 4-3-3: Perin in porta, Danilo-Bonucci-Bremer-Alex Sandro in difesa; un centrocampo composto da Locatelli in regìa con Zakaria mezzala destra e Miretti (o Fagioli) interno sinistro. L’alternativa sarebbe Rovella davanti alla difesa con Zakaria e Locatelli mezzali. In attacco, tridente con Di Maria-Vlahovic-Cuadrado. Al posto del colombiano, potrebbe giocare pure Kostic, nel caso la trattativa dovesse andare in porto a breve.

La formazione con il 3-5-2

Da non trascurare, inoltre, la possibilità della difesa a tre: un 3-5-2 con Danilo (Gatti)-Bonucci-Bremer davanti a Perin e Di Maria in appoggio a Vlahovic. A metà campo, Zakaria-Locatelli (Rovella)-Miretti (Locatelli/Fagioli), con Cuadrado a destra e Kostic (o Alex Sandro) a sinistra.

Juve, anche Szczesny finisce ko
Guarda il video
Juve, anche Szczesny finisce ko


Juve, i migliori video

Commenti