Juve, parla Scanavino: “La sentenza è ingiusta e iniqua”

L’amministratore delegato ha parlato prima del match contro l’Atalanta: “Sicuramente faremo appello al Coni per sostenere le nostre posizioni, che sono molto solide”
Juve, parla Scanavino: “La sentenza è ingiusta e iniqua”© Juventus FC via Getty Images
3 min
TagsjuveplusvalenzePenalizzazione

Prima del match tra Juventus e Atalanta, l’amministratore delegato della Juve, Maurizio Scanavino, è intervenuto sulla vicenda delle plusvalenze e sui 15 punti di penalizzazione, seguendo il presidente Ferrero: “Riteniamo questa sentenza assolutamente ingiusta e iniqua. Nei prossimi giorni aspettiamo l’esito, le motivazioni che dovrebbero arrivare entro fine mese, ma sicuramente faremo appello al Coni per sostenere le nostre posizioni. Abbiamo posizioni molto solide, molto chiare, peraltro che sono già state accettate con successo nel percorso ordinario, quindi in aggiunta a queste crediamo di averne addirittura delle altre, quindi continueremo su questo percorso”.

Assemblea Juve: il nuovo Cda e il saluto di Agnelli e Nedved
Guarda la gallery
Assemblea Juve: il nuovo Cda e il saluto di Agnelli e Nedved
 

“Non ci aspettavamo una situazione di questa dimensione”

 Il Ceo della Juve ha anche aggiunto: “Dobbiamo essere pronti a tutto, purtroppo questa sentenza ci ha insegnato che è inutile essere ottimisti o pessimisti, bisogna essere preparati, pronti, determinati, questo è quello che faremo. Per la verità, anche in questa situazione, che non ci aspettavamo potesse avere questa dimensione, è un qualcosa che comunque stava nelle opzioni. Non siamo impreparati e faremo meglio, su questa sentenza e su tutte le altre che ci aspettano”. 

"Terremoto Juve, nuovo scandalo": le reazioni della stampa estera
Guarda la gallery
"Terremoto Juve, nuovo scandalo": le reazioni della stampa estera

“Mercato? Calvo mi aiuterà insieme a Giovanni Manna”

Sul mercato, Scanavino ha osservato: “Cherubini ha un ruolo di direttore sportivo, quindi ha diverse mansioni all'interno di questo ruolo. Chiaramente è inibito dal fare tutta una serie di attività, tra cui il calciomercato. Ci siamo organizzati rapidamente, ieri abbiamo reagito immediatamente, e ho trovato grande compattezza all’interno della società, del management e anche della squadra e abbiamo deciso di nominare Francesco Calvo come Chief Football Officier dell'area sportiva, a cui riporteranno l’area di Cherubini, quella di Braghini e tutte le operation. Francesco è persona nota nel mondo del calcio, ha una grande esperienza maturata sia in Italia, in Juventus, e nella Roma, sia all’estero, al Barcellona, oltre ad aver fatto gran parte della sua carriera anche in una multinazionale come Philip Morris. Per quanto riguarda le possibili trattative di mercato, Francesco mi aiuterà, insieme anche a Giovanni Manna, che è l’attuale direttore sportivo della Next Generation, che ha grande competenza anche per quanto riguarda il calciomercato”.

Scanavino: "Gli obiettivi della Juventus non cambiano"
Guarda il video
Scanavino: "Gli obiettivi della Juventus non cambiano"


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Juve, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti