Juve, Pogba trovato positivo al doping dopo l'Udinese: i dettagli

Il centrocampista francese senza pace: il test è avvenuto lo scorso 20 agosto al termine del match in trasferta contro i friulani. Lo riferisce l'ANSA
2 min

Paul Pogba sarebbe risultato positivo al testosterone in un controllo antidoping effettutato dopo Udinese-Juventus dello scorso 20 agosto. Lo riferisce l'ANSA. Si attendono comunicazioni e posizioni ufficiali da parte della Juve e del calciatore. In quell'occasione la Juve aveva vinto 3-0 con i gol di Chiesa, Vlahovic (su rigore) e Rabiot nel primo tempo. Pogba non è sceso in campo rimanendo in panchina per tutta la gara.

Pogba, spettro doping sulla strada per il rilancio

Pogba è, invece, sceso in campo nell'1-1 casalingo contro il Bologna nella partita successiva: 24 minuti, con un laser pass ha innescato Iling Junior che ha servito l'assist per il pareggio a Vlahovic. Il centrocampista francese è subentrato anche contro l'Empoli totalizzando 28 minuti sul rettangolo di gioco nel match terminato col successo per 2-0 della Vecchia Singora (a bersaglio Danilo e Chiesa). Nella scorsa stagione, quella del ritorno alla Juve, Pogba è stato tormentato da probelmi fisici ed ha totalizzato 10 presenze tra Serie A (6), Europa League (3, con un assist) e Coppa Italia (1) per un totale di 161 minuti disputati.

Pogba choc: incubo doping dopo l'intervista ad Al Jazeera?

Proprio oggi Paul Pogba aveva raccontato ad Al Jazeera: "Il denaro cambia le persone. Può distruggere una famiglia. Può creare una guerra. A volte pensavo da solo: Non voglio più avere soldi. Semplicemente non voglio più giocare. Voglio solo stare con persone normali, così mi ameranno per quello che sono, non per la fama, non per i soldi".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti