Lazio, ora Milinkovic è sotto tiro 
© Bartoletti
Lazio
0

Lazio, ora Milinkovic è sotto tiro 

Uno striscione offensivo della Curva Nord contro il Sergente è apparso dopo la partita con la Sampdoria. Il serbo ha perso anche l’affetto dei tifosi

ROMA - È troppo diverso da prima per sembrare Sergej Milinkovic. Prova a fare quello che gli riusciva. I suoi lanci dischiudevano orizzonti. I suoi gol bucavano le porte, per la Lazio erano una proiezione d’infinito in quanto a traguardi. Il Sergente, il Milinkovic di oggi, è stato degradato anche dai tifosi laziali. Lo striscione offensivo srotolato sabato sera su Corso Francia, dopo Lazio-Samp, di cui non riportiamo la frase per la pesantezza dell’insulto, ha segnato la rottura. Milinkovic è nel mirino della Curva da dieci giorni. Il primo attacco era stato lanciato dopo il match di Verona: «I nostri striscioni di inizio anno (“Finti talenti solo a caccia di contanti”, ndr) erano preventivi e futuribili. Sembra che ci facciano un favore a giocare. Sergej contro il Chievo ha avuto un atteggiamento indisponente, come se lo facesse apposta», queste parole erano state espresse dagli ultras all’inizio della scorsa settimana. Alla Nord non è bastato l’impegno di sabato sera, se ne sono infischiati dei chilometri percorsi da Sergej (12), delle volte in cui è andato a duello, è rimasta negli occhi solo l’occasionissima sprecata di testa (incornata sbilenca a porta spalancata). Non è l’unico dettaglio che li ha fatti infuriare.

Leggi l’articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Inzaghi: "I ragazzi hanno dato tutto"

Vedi tutte le news di Lazio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

SERIE A - 3° GIORNATA
SABATO 14 SETTEMBRE 2019
Fiorentina - Juve 0 - 0
Napoli - Sampdoria 2 - 0
Inter - Udinese 1 - 0
DOMENICA 15 SETTEMBRE 2019
Genoa - Atalanta 12:30
Brescia - Bologna 15:00
Parma - Cagliari 15:00
Spal - Lazio 15:00
Roma - Sassuolo 18:00
Verona - Milan 20:45
LUNEDÌ 16 SETTEMBRE 2019
Torino - Lecce 20:45

 

Calciomercato in Diretta