Alfaro: "Luis Alberto-Lazio, in Champions insieme"

Uno dei manager della società che gestisce il Mago: "Siamo vicini al rinnovo. Suarez? Da top"
3) Luis Alberto: 262,1 km
Daniele Rindone
TagsLuis Alberto

Il rinnovo di Luis Alberto, Mago da ovazione della Lazio da scudetto. Il futuro dell’altro Luis, il Suarez esploso con il Real Saragozza (di proprietà Watford), omonimo del Pistolero del Barcellona, centravanti che piace per la Lazio da Champions. E ancora Fabian Ruiz del Napoli, il suo calcio d’alta scuola, e Mariano Diaz del Real Madrid. Fanno tutti parte della famiglia della You First Sports, scuderia spagnola. Di loro (e non solo) parliamo con Miguel Alfaro, uno dei rappresentanti dell’agenzia che si sta espandendo in Europa.

Alfaro, partiamo forte: Luis Alberto e la Lazio sono pronti a rinnovare, conferma che la firma arriverà appena terminerà l’emergenza?
«Siamo vicini. Con Luis Alberto c’è una buona sintonia e una buona predisposizione, ovviamente con la Lazio ci vedremo più avanti, quando ci sarà modo di trattare temi come questo».

Sarà il 10 di una Lazio finalmente in Champions.
«Siamo costantemente in contatto con la società e per loro Luis è un giocatore fondamentale per mantenere la Lazio sui livelli attuali. E’ diventato un giocatore top, difficile da sostituire».

Quante offerte ha dribblato finora il Mago?
«E’ normale che Luis, al suo livello, con i numeri che lo caratterizzano come miglior 10 della serie A, attiri l’interesse di grandi club. Quando si sono verificate determinate situazioni le abbiamo trasmesse alla Lazio».

C’è un altro Luis in orbita Lazio, è Suarez del Real Saragozza: ha confermato l’interesse dei biancocelesti. Arriverà?
«Il giocatore è giovane, gli sono state chieste delle informazioni di mercato, ha detto che c’erano vari club interessati. Per lui è molto buono che tanto la Lazio quanto altre società siano interessati, vedremo quale sarà l’intenzione del Watford, società con cui è sotto contratto. E’ normale che sia richiesto, la stagione che sta vivendo è impressionante».

Come lo presenterebbe?
«E’ un attaccante esplosivo, capace di creare azioni gol da solo, possiede delle caratteristiche difficili da trovare essendo giovane. E’ un ragazzo molto umile, un lavoratore, è ambizioso. Credo che sia destinato a diventare un 9 importante, inoltre ha passaporto europeo».

Leggi l'intervista completa sull'edizione odierna del Corriere dello Sport

 

Immobile: "Mi sento laziale"
Guarda il video
Immobile: "Mi sento laziale"

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti