Lazio, l’ex Fuser: “Sono andato via nel momento più bello”

Diego abbinava perfettamente qualità e quantità a centrocampo. Sei anni in biancoceleste  e una gioia: “Bello alzare la Coppa Italia da capitano”
Lazio, l’ex Fuser: “Sono andato via nel momento più bello”

ROMA - Dalla Lazio se ne è andato prima del momento più bello e vincente, Diego Fuser. Sei anni in biancoceleste prima delle grandi vittorie targate Eriksson. L’approdo al Parma, poi alla Roma. Ma il centrocampista con l’aquila sul petto ha comunque alzato al cielo una Coppa Italia da capitano. Ai microfoni di Sky Sport, ha ricordato: “Sono andato via nel momento più bello. Scherzi a parte, stava nascendo una grandissima squadra. Era solo questione di tempo. Fortunatamente sono riuscito ad alzare la Coppa Italia da capitano, è stata un'esperienza davvero bellissima”. A Parma Fuser vince ancora, e tanto, sotto la proprietà Tanzi. In bacheca mette un’altra Coppa Italia, una Coppa Uefa e una Supercoppa Italiana (fa il bis con la Roma). Senza dimenticare i successi con il Milan tra la fine degli anni ’80 e gli inizi degli anni ’90. Con i rossoneri ha vinto uno scudetto, una Coppa Campioni, una Supercoppa UEFA e una Coppa Intercontinentale. Un palmares di tutto rispetto per uno dei centrocampisti più duttili della storia del calcio italiano.

Lazio, ecco cosa fanno oggi i giocatori dello scudetto del 2000
Guarda la gallery
Lazio, ecco cosa fanno oggi i giocatori dello scudetto del 2000

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti