Lazio, emergenza anche sulle fasce: Inzaghi con solo due esterni

Lazzari si fa male in Nazionale, è l’ennesimo infortunio che capita in casa biancoceleste: in rosa ora sono rimasti Fares e Djavan Anderson

ROMA - Simone Inzaghi sperava nella sosta per recuperare qualche giocatore. Invece l’emergenza in casa Lazio si allarga a macchia d’olio. In difesa, per la sfida di sabato contro la Sampdoria, non è previsto nessun recupero. Sempre out Luiz Felipe, Radu e Marusic. Solo Vavro torna dalla nazionale rigenerato. Il tecnico biancoceleste comunque, contro i blucerchiati, è pronto a schierare Parolo centrale di difesa con Patric e Acerbi ai suoi lati. 

Hoedt, primo allenamento con la Lazio
Guarda la gallery
Hoedt, primo allenamento con la Lazio

Senza ali

Con l’infortunio di Lazzari, che si aggiunge ai forfait di Lulic (fuori da otto mesi) e Marusic, scatta l’allarme anche sulle fasce. A sinistra pronto Fares, a destra spazio a Djavan Anderson. L’olandese è stato recuperato nel finale dell’ultima stagione. In estate è rimasto, ora ha una enorme responsabilità. In panchina altre scelte non ce ne sono, a meno che non venga richiesto un sacrificio a Andreas Pereira, che in carriera ha fatto l’esterno d’attacco, ma mai a tutta fascia. Niente cambio di modulo per ora (4-3-2-1 o un 4-3-1-2). Avanti con il solito 3-5-2 anche con gli esterni contati. Senza dimenticare poi che martedì c’è il debutto Champions con il Borussia Dortmund. Vavro non è in lista, Hoedt non è ancora pronto al 100% (non gioca una partita ufficiale da otto mesi). Inzaghi pensa e ripensa, non saranno nottate tranquille.

Lazio, emergenza in infermeria
Guarda il video
Lazio, emergenza in infermeria

Commenti