Immobile avvisa il Bayern: "Lazio carica e motivata"

L'attaccante in conferenza stampa ha detto la sua sul match contro i tedeschi: "Una sfida premio per noi"
Immobile avvisa il Bayern: "Lazio carica e motivata"© Getty Images

ROMA - Ciro Immobile vuole portare la Lazio ancora più in alto. Per farlo cercherà, con i suoi gol, di battere la corazzata del Bayern Monaco. Dopo le parole rilasciate al sito della Uefa, l'attaccante biancoceleste in conferenza stampa ha presentato la super sfida dell'Olimpico: “Per la Scarpa d’Oro sto ancora aspettando, non vedo l’ora, è stata tanto suduta. Non finirò mai di ringraziare il tecnico, i compagni, lo staff. Con tutti i problemi che ci sono stati è stato un onore. Il consiglio ad Acerbi? Ha già marcato Lewandowski, Francesco è uno dei migliori e farà il massimo. Non sentiamo la stanchezza della Samp, non vediamo l’ora di giocare. Siamo stati bravi a non farci trascinare dalle emozioni, da ieri siamo concentrati al 100%. La sfida al Bayern è un premio, ce lo siamo meritato. Il girone lo abbiamo passato tra mille difficoltà, a Bruges eravamo in 12. Questo ci dà motivazione”.

Immobile: "Un orgoglio aver battuto Lewandoski"
Guarda il video
Immobile: "Un orgoglio aver battuto Lewandoski"

Immobile e i traguardi

“Ho rispetto per grandi giocatori come Ronaldo e Lewandowski. Campioni nel modo più assoluto. Combattere con loro è stato un orgoglio pazzesco, ti ripaga per tutti i sacrifici fatti. Sono cose che rimarranno nella storia. Ai tedeschi non devo dimostrare nulla, voglio solo fare bene per la Lazio e la sua gente. Sono emozionato e voglioso di giocare, ma anche triste perché i tifosi volevano essere con noi. Dispiace a tutti noi, senza tifosi ci manca un qualcosa”.

Immobile: "Una sfida premio per noi"
Guarda il video
Immobile: "Una sfida premio per noi"

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti