Lazio, l’operazione rilancio passa per Pedro

Lo spagnolo pronto a tornare dal primo minuto in campionato: Sarri ci punta, lui è in forma e vuole un gol
Pedro 6 Per un tempo è forse l’unico a giocare della Lazio, viene dentro al campo, si fa dare la palla, svaria, ma finisce spesso nella zona di Luis Alberto. Sarri lo riporta a destra, dove è meno partecipe. Il calo è evidente© LAPRESSE

ROMA - Era difficile pronosticare un impatto così prorompente. E invece Pedro si è subito conquistato la Lazio. Appena arrivato, immediatamente in campo. Il Comandante Sarri ha scelto uno dei suoi ‘soldati’ migliori. Esperienza sì, ma pure classe e corsa. Dopo una preparazione così e così con la Roma, si è immediatamente messo in pari con i suoi nuovi compagni dal punto di vista fisico. E ora è uno di quei calciatori a cui non si può rinunciare. Lo spagnolo mette nel mirino il Cagliari.

Lazio, con Pedro è un’altra cosa

Con il Galatasaray, l’ex Barcellona e Chelsea è entrato solo nella ripresa. Non è riuscito a cambiare l’andamento della partita, ma è sembrato in palla e voglioso. Con il Cagliari giocherà titolare. Ballottaggio in avanti tra Felipe Anderson e Zaccagni, la scelta è tutta di Sarri, con il brasiliano che le ha praticamente giocatore tutte. Per Pedro un assist fin qui nel match contro lo Spezia. Ma quante giocate di qualità. Ai tifosi è sempre piaciuto, il passato giallorosso appare già come un ricordo. E ora sogna un gol all’Olimpico, magari proprio contro i sardi di Mazzarri. Sarebbe il primo con l'aquila sul petto.

Lazio, papera di Strakosha: fa festa il Galatasaray 1-0
Guarda la gallery
Lazio, papera di Strakosha: fa festa il Galatasaray 1-0

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti