La Lazio e il caso calendario: di mezzo c’è il Sei Nazioni

Ai biancocelesti di Sarri, dopo la sosta, aspetta un vero tour de force. A Formello poco contenti…
La Lazio e il caso calendario: di mezzo c’è il Sei Nazioni© LAPRESSE
1 min

ROMA - Febbraio è forse il mese decisivo per la Lazio. Tanti impegni, tutti importanti. Campionato, Coppa Italia, Europa League aspettano i biancocelesti nel prossimo mese. Match uno di fila all’altro con un caso: dopo la partita al rientro di sabato 5 febbraio contro la Fiorentina (ore 20.45), la Lazio avrà davanti a sé due incroci estremamente ravvicinati, quello in Coppa Italia a San Siro con il Milan il 9 alle 21 e quello di campionato contro il Bologna in programma sabato 12 alle 15. Appena 64 ore (meno in caso di supplementari o rigori al Meazza) tra la fine di una gara e l’inizio di un’altra.

Il problema rugby

Di mezzo c’è anche il Sei Nazioni e il match tra Italia e Inghilterra in programma il 13 febbraio allo Stadio Olimpico, ovvero il giorno dopo di Lazio-Bologna. Non è una novità: il rugby si è spesso accavallato con gli impegni casalinghi della Lazio. Un bel problema che condiziona anche in questo caso il calendario. Sia perché si gioca immediatamente prima, con evidenti disagi dal punto di vista delle condizioni del campo, sia subito dopo, portando di conseguenza a ridurre i tempi di recupero tra una sfida e l'altra all'interno di un tour de force, proprio come accadrà questa volta.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti