Calciomercato Lazio, Carnesecchi e Provedel: Sarri ne vuole due

Il portiere capitano dell'Italia Under 21 resta la priorità, ma l'allenatore biancoceleste chiede anche una riserva di livello
Calciomercato Lazio, Carnesecchi e Provedel: Sarri ne vuole due© LaPresse
4 min
Fabrizio Patania

ROMA - Carnesecchi resta nei pensieri della Lazio, ma la notizia è un’altra. Sarri ha chiesto due portieri a Lotito, non gliene basta uno, soprattutto se venisse accontentato centrando l’acquisto del portiere dell’Under 21 e di proprietà dell’Atalanta, appena operato alla spalla sinistra. Si prevede uno stop di quattro mesi e il tecnico non ha intenzione di partire con Reina titolare, più Adamonis e Furlanetto, gli altri due portieri sotto contratto a Formello. Pepe, 40 anni ad agosto, resterà come vice sino a novembre, quando il campionato si fermerà per il Mondiale in Qatar, e da terzo nella seconda parte della stagione, quando la Lazio è convinta di poter lanciare Carnesecchi. Ecco perché servirà un altro portiere affidabile e Sarri ha invitato Lotito a investire nel ruolo.

Prestito

Ovviamente lo scenario regge se la Lazio riuscirà a trovare l’accordo con l’Atalanta, decisa a tenere un prezzo elevato per Carnesecchi, rientrato dal prestito alla Cremonese. A Bergamo sarebbe chiuso da Musso e la situazione tra un anno chissà se cambierà. L’Atalanta non vuole cederlo a titolo definito: ritiene che l’argentino, già in ebollizione e convinto di poter finire prima o poi in un top club, potrebbe andarsene nel 2023. Così Gasperini e i suoi dirigenti darebbero Carnesecchi solo in prestito. Una decisione non è stata presa. Poi è arrivato l’infortunio e la Lazio, ribadendo la scelta e la fiducia nel portiere nato a Rimini nel Duemila, pensa possa scendere il prezzo del cartellino. O forse si potrebbe cominciare a ragionare nell’ottica del prestito con riscatto. Una tutela in più per valutarne, dopo l’estate e un intervento così delicato, l’effettiva ripresa agonistica. La società biancoceleste è disposta a fissare un riscatto di 8-9 milioni per Carnesecchi, ma siamo ancora lontanissimi da un’intesa con l’Atalanta. Il punto a favore di Lotito è la disponibilità di Marco, pronto a sposare la Lazio.

Alternativa

Guglielmo Vicario, appena riscattato dall’Empoli per 8 milioni, è l’obiettivo numero due di Sarri. Corsi lo cede a un prezzo superiore, altrimenti non ci guadagnerebbe: chiede 12, è pronto a tenerlo anche il prossimo anno. Vicario è stato accostato anche alla Fiorentina e (in modo più sfumato) al Napoli. I viola sarebbero i concorrenti principali della Lazio, che ora sta provando a stringere i tempi per Carnesecchi e garantirsi una buona alternativa.

Riecco Provedel

Da Ferragosto a metà novembre si giocherà una buona fetta di campionato e il girone di Europa League. Non può bastare solo Reina, a cui è scattato il rinnovo automatico del contratto. Ultimo anno di carriera e poi studierà per diventare allenatore, decisione già presa. Per Sarri può essere un validissimo uomo spogliatoio e un vice, non di più. Carnesecchi operato significa prendere un altro portiere e la Lazio tornerà alla carica per Ivan Provedel, 28 anni, numero uno dello Spezia. Non è vero abbia appena firmato il rinnovo: aveva una clausola di prolungamento (analoga a Reina per l’Europa) in caso di salvezza. Manca solo un anno alla scadenza 2023, si può prendere con 2 o 3 milioni subito. Tutto sta a vedere quanto costerà Carnesecchi. Dev’essere una cifra inferiore alla valutazione di Vicario, altrimenti non converrebbe. C’è un’altra opzione e porta a Ionut Radu, in uscita dall’Inter. Ha solo 25 anni e chiede la titolarità. Lo cercano in prestito Empoli e Cremonese. Si è proposto Federico Marchetti, 39 anni, personaggio amatissimo. Sarebbe un doppione di Reina. Per la cronaca, Thomas Strakosha con il suo agente è stato a Londra i primi di giugno. Era stato accostato al Fulham, ma non ha ancora trovato un nuovo club.

Lazio, le mosse di mercato: chi resta e chi va via
Guarda la gallery
Lazio, le mosse di mercato: chi resta e chi va via

Commenti