Lecce, Liverani: "Il Verona è al nostro livello"

Il tecnico: "Dobbiamo aumentare il possesso, alzare il minutaggio con il pallone tra i piedi. In Serie A, quando si va in svantaggio, tutto si complica. Mi aspetto una gara diversa rispetto all'Inter"
Lecce: Liverani (confermato)© LAPRESSE
TagsSerie ALecceVerona

LECCE - Alla vigilia di Lecce-Verona, sfida tra neopromosse in serie A in programma domani sera, il tecnico giallorosso Fabio Liverani ha parlato in conferenza stampa, iniziando dai dubbi di formazione: "Sia La Mantia che Lapadula in settimana hanno avuto qualche problema. Contro il Verona ci attende una gara diversa da quella contro l'Inter, con tanti duelli individuali. Hanno belle idee, Juric è un grande allenatore. Loro hanno cambiato molto soprattutto in panchina: IL nuovo tecnico ha portato un calcio aggressivo, rispetto allo scorso anno ci attende una gara completamente nuova". Sarà una partita diversa da quella della settimana scorsa: "Il Verona, come l'Inter, si schiera a tre in difesa. Ma le difficoltà ci saranno: l'Inter è una cosa, l'Hellas sulla carta è al nostro livello". Ecco i dettami tattici dell'ex regista della Lazio: "Dobbiamo aumentare il possesso, alzare il minutaggio con il pallone tra i piedi. In Serie A, quando si va in svantaggio, tutto si complica. Noi dobbiamo sempre mantenere l'equilibrio e giocare come sappiamo".

Inter-Lecce, Lukaku scopre San Siro e s’inchina
Guarda la gallery
Inter-Lecce, Lukaku scopre San Siro e s’inchina

Sul calendario: "Questa è una gara importantissima. Il Verona, come noi, punta alla salvezza. È una gara alla nostra portata, la spinta che ci darà il nostro pubblico è importante. Ma sarà solo quella, in campo siamo noi gli artefici del nostro destino. E toccherà ai calciatori ricambiare la passione di questa gente". Sull'arrivo di Imbula: "Ha caratteristiche che non abbiamo in rosa, lui è un giocatore top, che ha il fuoco dentro. Tocca a noi riportarlo ai suoi massimi livelli, al top. Dell'Orco lo abbiamo scelto per la sua grande duttilità. Può giocare a tre o a quattro a sinistra. Benzar è a disposizione. Vedremo. La forza del gruppo è la nostra forza. Ci vuole tempo e pazienza per raggiungere certi livello, lo scorso anno si è visto. Spero possa ripetersi anche in A. Mi auguro di continuare a lavorare sulle ali dell'entusiasmo". Chiusura sul mercato: "Abbiamo condiviso tutti una linea comune. A maggio ci siamo detti di puntare su calciatori di categoria, di esperienza per dare anche un patrimonio alla società. Fin qui ci siamo riusciti. Non compreremo tanto per farlo, se non troviamo chi può aiutarci resteremo così fino a gennaio".

Inter, effetto Conte. Napoli, tutto su Llorente
Guarda il video
Inter, effetto Conte. Napoli, tutto su Llorente

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti