Milan, Mihajlovic contro la Satta: «Le donne non dovrebbero parlare di calcio»

L'ex tecnico rossonero ha ricevuto il Tapiro d'Oro, rispondendo alle parole della showgirl che aveva dichiarato: «Con Sinisa lo spogliatoio non era tranquillo». Sull'esonero: «Chiedete al presidente»
Milan, Mihajlovic contro la Satta: «Le donne non dovrebbero parlare di calcio»
TagsSerie AMilan

MILANO Melissa Satta attacca, Sinisa Mihajlovic contrattacca.

Melissa Satta pronta per l'estate: il bikini è esplosivo
Guarda la gallery
Melissa Satta pronta per l'estate: il bikini è esplosivo

La showgirl, compagna del rossonero Kevin-Prince Boateng, durante la trasmissione televisiva ‘Tiki Taka’ aveva confermato i malumori della squadra: «Al Milan non c’era tranquillità, Brocchi è un grande uomo. Con lui ci sarà serenità». Parole che certamente non sono sfuggite al tecnico serbo che a Striscia la Notizia, in occasione della consegna del Tapiro d'Oro, ha risposto per le rime alla Satta: «Io non sono razzista, ma penso che le donne non dovrebbero parlare di calcio perché non sono adatte».

Melissa Satta, prova costume superata: è hot in passerella
Guarda la gallery
Melissa Satta, prova costume superata: è hot in passerella

Sul suo esonero ha poi aggiunto: «Non dovete chiedere a me, non sono la persona adatta, dovete chiedere al presidente. Vorrei ringraziare tutti i tifosi del Milan che sono sempre stati carini, significa che hanno apprezzato la mia persona».

SONDAGGIO - «LE DONNE NON PARLINO DI CALCIO». MIHAJLOVIC HA RAGIONE?

MELISSA SATTA: «AL MILAN NON C'ERA TRANQUILLITÀ»

MILAN, BROCCHI PRENDE IL POSTO DI MIHAJLOVIC

FOTO - MELISSA SATTA VICINA ALL'ALTARE: LE PROVE DELL'ABITO DA SPOSA

FOTO - MELISSA SATTA SEXY: I MIGLIORI LOOK DELLA REGINA DI TIKI TAKA

Serie A, Milan: Berlusconi ringrazia Mihajlovic
Guarda il video
Serie A, Milan: Berlusconi ringrazia Mihajlovic

Milan, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti