Maldini, divorzio dal Milan o colpo di scena: arriva la decisione

L'ex capitano rossonero può scegliere di rimanere con un nuovo ruolo, meno operativo e più istituzionale, oppure andare via

© LAPRESSE

MILANO - Manca un mese e poi sarà rivoluzione totale al Milan. Arrivano sempre più conferme del cambio in panchina, il prossimo allenatore rossonero sarà Ralf Rangnick, e sarà un manager all’inglese. Una figura incompatibile con l’attuale dirigenza, e in particolare con il direttore tecnico Paolo Maldini, già entrato più volte a gamba tesa su Rangnick con dichiarazioni pubbliche. Tra i due non c’è feeling perché Rangnick andrebbe ad invadere il raggio d’azione dell’ex capitano rossonero, che a sua volta è davanti ad un bivio. Maldini può scegliere di rimanere con un nuovo ruolo, meno operativo e più istituzionale, oppure andare via. E nelle ultime settimane l’ipotesi che Paolo possa restare, ma non nelle attuali vesti, sta prendendo quota. Le indiscrezioni che filtrano da Milanello vedono le sue quotazioni leggermente in rialzo, ma per rimanere dovranno cambiare le condizioni.  La palla passa a Paolo perché il tempo delle decisioni si sta avvicinando.

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Ibrahimovic ritorna in campo, ma non basta al Milan
Guarda la gallery
Ibrahimovic ritorna in campo, ma non basta al Milan

Commenti