Milan-Spezia, il Codacons chiede la ripetizione. Ma il regolamento...

L'associazione a difesa dei consumatori chiede che si rigiochi il match dopo l'errore dell'arbitro Serra. Ma le regole sono chiare
Milan-Spezia, il Codacons chiede la ripetizione. Ma il regolamento...© ANSA

MILANO - Il Codacons chiede ufficialmente la ripetizione di Milan-Spezia, dopo l'errore dell'arbitro Serra. "La gara è stata condizionata da un gravissimo errore tecnico dell’arbitro. Si tratta senza dubbio di un episodio che danneggia i tifosi, gli scommettitori ed il regolare svolgimento del campionato di calcio“, ha scritto il Codacons. Il presidente Marco Donzelli ha rincarato la dose: "Chiederemo formalmente alla Figc la ripetizione della partita, a tutela del regolare svolgimento della competizione sportiva e dei tifosi, i quali hanno diritto ad assistere ad uno spettacolo sportivo esente da errori tecnici”.

L'arbitro Serra fa scatenare i tifosi: rabbia e ironia sui social
Guarda la gallery
L'arbitro Serra fa scatenare i tifosi: rabbia e ironia sui social

Cosa dice il regolamento?

Ma il regolamento su questo tema è molto chiaro: per poter ripetere una gara è necessario evidenziare un errore tecnico da parte del direttore di gara, previa sua ammissione nel rapporto di gara. L'errore di Serra (fischiare il fallo su Rebic) è in realtà semplicemente un errore di interpretazione: l'intervento sul milanista poteva essere sanzionato. Lasciare giocare sarebbe stata la scelta più logica, ma non concedere il vantaggio in un'occasione del genere, rientra nei poteri discrezionali dell'arbitro. Nessun errore tecnico, nessuna chance, di ripetere il match. 

Milan, i migliori video

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti