Lazio-Milan, le pagelle dei rossoneri: Leao svanito

Tonali fa fatica, Giroud nervoso
Lazio-Milan, le pagelle dei rossoneri: Leao svanito© AC Milan via Getty Images
8 min
Daniele Rindone
TagsLazioMilanPagelle
Milan, Pioli (all.) 4

Milan toreato, bolso e squinternato. Lazio e Olimpico da bolgia dantesca, si è trovato condannato subito. Una crisi senza molte parole. Cataldi e Felipe Anderson erano i suoi uomini, ieri due di tanti diavoli. 

Tatarusanu 4

Male sui due gol iniziali. Sul primo ci arriva solo con le unghie, la colpa del secondo è il movimento sul tiro di Marusic. Del tutto innocente sul rigore e sul poker. Era alla 100ª presenza in Serie A, meglio dimenticarla. 

Calabria 4

Bersaglio di Zaccagni, fin da subito. Un sopruso. È rimasto piantato sull’assist per Milinkovic, era impalato anche sul bis di Zaccagni. Sempre più sconfortante e cupa la sua partita, nel secondo tempo l’ha messa sul piano fisico. Ed è finito ko per un colpo, l’ha beccato a pochi minuti dal fischio. 

Kalulu 4

Difesa e difensori sbriciolati. Saltato da Pedro dopo una serpentina irresistibile e colpendo Pedro ha causato il rigore. Prestazione straziante. 

Tomori 5

Ko dopo 22 minuti, infortunio muscolare. Aveva visto sfilare l’assist di Zaccagni per Milinkovic. Malinconica diserzione. 

Maldini: "Il Milan deve ritrovare serenità. Fiducia in Pioli? Che domande..."
Guarda il video
Maldini: "Il Milan deve ritrovare serenità. Fiducia in Pioli? Che domande..."

Kjaer (24’ pt) 5

Entra e Pedro lo ubriaca. Si riprende, sporca una volée di Zaccagni, salva col piedone sempre su di lui. Ma perde il pallone che dà il “la” all’azione del rigore. 

Dest 4,5

Sballottato da Marusic, gli scappa sul gol del 2-0. Pericolosamente in bilico fin dai primi assalti della Lazio. In disarmo come tutta la difesa di Pioli. 

Bennacer 4

La resa del Milan è a tutto campo. Asfissiato dai centrocampisti della Lazio, s’è beccato un giallo per una manata a Zaccagni e dopo aver scagliato il pallone lontano. Una punizione fuori deviata dalla barriera laziale. 

Tonali 5

Tredici palloni persi, persa anche la bussola. Suo l’unico tiro al 19’ del primo tempo. La Lazio ha impiegato poco per metterlo in trappola e non concedergli spazi e speranze. 

Messias 5

Tra i pochi precisi nell’esecuzione dei passaggi (88%), ma gli è riuscito un solo dribbling su tre totali. Con Leao in bambola non ha mai cambiato marcia, ha subito il ritmo altissimo di Hysaj. 

Maldini: "Fiducia in Pioli? Non avrei voluto sentire questa domanda..."
Guarda il video
Maldini: "Fiducia in Pioli? Non avrei voluto sentire questa domanda..."

Saelemaekers (14’ st) 5

Un cross per Leao appena entrato. Ha perso 10 palloni in mezzora, s’è messo a lottare. 

Diaz 4,5

Rifiniture troppo vaghe, aggrappato agli episodi più che alle sue giocate. 

De Ketelaere (14’ st) sv

Non si è mai scorto il suo talento, figuriamoci ieri sera. 

Leao 4,5

Nel Milan che non c’è più soprattutto non c’è più Leao. Senza fame, senza forza di cogliere l’attimo. Serbatoio vuoto e s’è trovato di fronte Marusic in versione leonina. Un paio di cross senza soddisfazione e un tiro e mezzo nel secondo tempo, quando ha provato a fiondarsi in porta. Rebic (34’ st) sv

Giroud 4

Fuori corrucciato, senza aver mai potuto tirare. Nervosissimo coi compagni, espressioni avvelenate, aveva capito subito l’andazzo. Sarebbe rimasto a predicare nel deserto. Nervi scossi. 

Origi (14’ st) sv

La contraerea laziale ieri non l’avrebbe impensierita quasi nessuno. È entrato, è rimasto isolato come Giroud. Con meno presenza. 

Lazio-Milan 4-0, i numeri del poker di Sarri
Guarda il video
Lazio-Milan 4-0, i numeri del poker di Sarri


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Milan, i migliori video

Commenti