Milan, Pioli: "La differenza tra Spalletti e Mazzarri al Napoli? Vi spiego"

Le parole del tecnico rossonero in vista dello scontro diretto del Meazza in conferenza stampa

Cresce l'attesa per il match tra Milan e Napoli, in programma domani con fischio d'inizio fissato alle 20:45. In vista della sfida con la squadra azzurra, Stefano Pioli ha presentato in conferenza stampa l'incontro: "Per il Milan essere al top significa vincere qualcosa, sappiamo che dobbiamo puntare a quello. La concorrenza è molto alta, non dobbiamo pensare troppo oltre. Le stagioni si costruiscono mattone su mattone".

Pioli e il commento sul Napoli

"È difficile per tutti ripetersi, lo è stato anche per noi. Il campionato è ancora molto lungo e il Napoli non è lontano dal quarto posto. Ha grandissima qualità e grandissimi giocatori offensivi: ci sarà da mettere tanta attenzione. Le differenze tra Spalletti, Mazzarri e Garcia? I numeri delle partite del Napoli tra conclusioni, occasioni create e tiri subiti sono importanti, chiaro che con Mazzarri è cambiato qualcosa. Non sappiamo se domani giocherà a tre o a quattro in difesa. Rimane un avversario di qualità da affrontare con molto rispetto e molta attenzione".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pioli e il momento di Maignan

Pioli ha poi proseguito: "Il momento di Maignan legato ai fatti di Udine? A noi come gruppo di lavoro non interessano le critiche, siamo autocritici e severi con noi stessi. Io sento di poter dire che le persone ei campioni come Maignan non perdono mai, o vincono o imparano. Lui uscirà da questo periodo migliore di prima".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Cresce l'attesa per il match tra Milan e Napoli, in programma domani con fischio d'inizio fissato alle 20:45. In vista della sfida con la squadra azzurra, Stefano Pioli ha presentato in conferenza stampa l'incontro: "Per il Milan essere al top significa vincere qualcosa, sappiamo che dobbiamo puntare a quello. La concorrenza è molto alta, non dobbiamo pensare troppo oltre. Le stagioni si costruiscono mattone su mattone".

Pioli e il commento sul Napoli

"È difficile per tutti ripetersi, lo è stato anche per noi. Il campionato è ancora molto lungo e il Napoli non è lontano dal quarto posto. Ha grandissima qualità e grandissimi giocatori offensivi: ci sarà da mettere tanta attenzione. Le differenze tra Spalletti, Mazzarri e Garcia? I numeri delle partite del Napoli tra conclusioni, occasioni create e tiri subiti sono importanti, chiaro che con Mazzarri è cambiato qualcosa. Non sappiamo se domani giocherà a tre o a quattro in difesa. Rimane un avversario di qualità da affrontare con molto rispetto e molta attenzione".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

1
Milan, Pioli: "La differenza tra Spalletti e Mazzarri al Napoli? Vi spiego"
2
Pioli e il momento di Maignan