Champions, Sarri: «Napoli al top, ma col Benfica è dura»

Il tecnico azzurro: «Dal punto di vista della mentalità, abbiamo margini di crescita ancora enormi»
Champions, Sarri: «Napoli al top, ma col Benfica è dura»© FOTO MOSCA
3 min
TagsnapoliSarriChampions League

NAPOLI - "Siamo pronti, consapevoli della grande difficoltà della partita". Carico e concentrato. Maurizio Sarri presenta così la sfida di domani al San Paolo contro il Benfica: "Affrontiamo la quarta testa di serie della Champions - spiega il tecnico azzurro in conferenza stampa - loro sono forti e non vanno mai in grande affanno. Hanno un ottimo livello di organizzazione, sono al top europeo. Domani dobbiamo andare in campo cercando di fare il meglio senza porci tante domande. Sulla formazione ho ancora molte valutazioni da fare: decisivo sarà l'allenamento di oggi. Dal punto di vista della mentalità, abbiamo margini di crescita ancora enormi. Spero che piano piano la squadra cresca anche da questo punto di vista. I tifosi ci hanno sempre aiutato e domani faremo molto affidamento su di loro. La rosa è più forte di quella dell'anno scorso? Sarà il tempo a dircelo, la sensazione ora è questa".

TUTTO SUL NAPOLI

«OCCHIO AL BENFICA» - Il tecnico del Napoli ha approfondito il discorso sul Benfica: «Loro giocano bene da dietro, hanno difensori forti tecnicamente che sanno anche impostare. A centrocampo hanno grande tecnica in palleggio e poi sugli esterni Salvio e Pizzi sanno come far male visto il talento che hanno, non sarà facile prendere in mano la partita. In attacco hanno Guedes che mi piace tantissimo, mi ha fatto un'impressione straordinaria. Prepariamoci a correre e a soffrire».

«LIVELLO IN PORTOGALLO INFERIORE AL NOSTRO» - Sarri ha poi parlato del campionato portoghese: «Il livello medio italiano è superiore al loro ma quando affronti le loro prime tre squadre non è mai facile. Detto ciò, credo che il nostro calcio sia superiore mediamente a livello di campionato. Domani sarà fondamentale l'apporto del San Paolo anche se il Benfica è abituato a giocare in grandi stadi».

«EUFORIA PER TUTTE LE PARTITE» - Il tecnico del Napoli non nasconde una certa emozione alla vigilia dell'esordio al San Paolo in Champions: «Io il giorno prima di una partita sono uno che si arrapa, anche per un'amichevole. Ora si tratta della prima in casa di Champions. A me piacerebbe che il Napoli di Champions fosse uguale a quello del campionato, ma vediamo se riusciamo ad avere continuità di gioco come in campioanto. La rosa ampia un vantaggio in più rispetto allo scorso anno? Il calo della prestazioni dell'anno scorso è una deduzione giornalistica, noi abbiamo fatto 41 punti all'andata e 41 punti al ritorno, non siamo calati così tanto. Forse a febbraio è mancata brillantezza, ma su un campionato intero è una cosa che può capitare».

«JUVE PALESEMENTE FAVORITA PER LO SCUDETTO» - «Andare avanti in Champions League e tenere il passo della Juventus non sarà facile ma di certo è inutile parlare adesso di classifica. E' ancora troppo presto. Sulla carta la Juventus è palesemente la favorita», ha concluso Sarri

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti