Napoli, De Laurentiis: «Porte aperte a Cavani, per Ancelotti sarebbe perfetto»

Il presidente ritrova da avversario il Matador: «E' nel mio cuore, non sono mai stato arrabbiato con lui»

ROMA - Aurelio De Laurentiis ritrova per la prima volta Edinson Cavani da avversario in una partita ufficiale. La sfida con il Paris Saint Germain assume anche per questo una valenza speciale e il numero 1 del Napoli ha raccontato le sue sensazioni alla televisione francese RMC Sport 1. «Cavani è sempre il mio cuore - ha raccontato - L'ho preso da Palermo e l'ho portato a Napoli. Con noi ha imparato a essere un vero attaccante, ha sempre fatto più di 30 gol a stagione, ha rappresentato molto bene il Napoli, anche in Champions League. Siamo sempre stati amici».

Il Napoli si allena al Parco dei Principi
Guarda il video
Il Napoli si allena al Parco dei Principi

RITORNO - De Laurentiis strizza l'occhio a un eventuale ritorno del Matador: «E' un fuoriclasse. A Napoli la porta per lui sarà sempre aperta. Il giorno che Cavani accetterà uno stipendio più basso, e deciderà di voler vivere con i suoi due figli, sarà il benvenuto. Con Ancelotti sarebbe l'attaccante perfetto. Il problema è che i giocatori hanno la squadra nel cuore e il portafoglio in mano. A volte non siamo stati d'accordo ma non sono mai stato arrabbiato con lui».

 

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti