Napoli, Salvatore Esposito sicuro: "Spalletti valore aggiunto"

L'attore di Gomorra ha parlato del big match con la Juve: "Partenopei unici a non aver ceduto i big della rosa"
Napoli, Salvatore Esposito sicuro: "Spalletti valore aggiunto"© Getty Images
4 min

NAPOLI - Sale la febbre a Napoli per il big match contro la Juve. Anche i tifosi vip non si sottraggono alle domande sulla gara in programma sabato: "Napoli-Juventus è la partita per noi tifosi azzurri, inclusa quella del ritorno", parola di Salvatore Esposito. Il Genny Savastano di Gomorra ha parlato a NapoliMagazine, sottolineando che il top player della stagione azzurra appena iniziata sarà Luciano Spalletti: "È il valore aggiunto del Napoli - assicura Esposito - per cui credo che gli azzurri potranno recitare un ruolo da protagonista. Spallettiha inciso nelle prime due vittorie del Napoli, non sono state partite facili nonostante gli avversari fossero di minore spessore. Lo abbiamo visto con Juventus-Empoli che non ci sono gare scontate nel campionato italiano. L'ho detto anche a "Pressing", in risposta a Mughini che si lamentava per un gol annullato a Ronaldo per appena 5 centimetri: il VAR sta portando un po' di oggettività al mondo del calcio, togliendo un po' di soggettività agli arbitri, ed è comunque un aspetto positivo. Attenzione alla Juventus - conclude l'attore - riescono sempre a risorgere dalle ceneri, ma il Napoli ha una carta vincente quest'anno: Luciano Spalletti".

Napoli, ecco Anguissa: primo allenamento con Spalletti
Guarda la gallery
Napoli, ecco Anguissa: primo allenamento con Spalletti

"Mercato ok"

La convinzione di Esposito sulle potenzialità del Napoli non si basa solo sul nome del tecnico. Ma da una approfondita anlisi sul mercato estivo delle grandi del nostro campionato: "Il Napoli - assicura Genny di Gomorra - dal mercato ne è uscito rinforzato. Se guardiamo il mercato in uscita, delle altre squadre, notiamo che la Juventus ha perso Cristiano Ronaldo e Buffon, quest'ultimo pedina fondamentale per lo spogliatoio con CR7 leader tecnico, il Milan ha perso Donnarumma e Calhanoglu, l'Inter ha visto partire Lukaku e Hakimi,la Roma ha perso Dzeko. Per cui il Napoli è stato l'unico club che non ha ceduto i pezzi pregiati e si è addirittura rafforzato. Vedere un giocatore rigenerato come Lobotka, che l'anno scorso era apparso fuori forma, fa piacere e va considerato un acquisto in più. Sono certo che anche altri calciatori faranno bene con Spalletti". Oltre allo slocacco ritrovato, Esposito e i tifosi azzurri in generale, si attendono un rilancio anche da parte di altri nomi importanti della rosa partenopea: "Mi aspetto tanto da Lozano, Politano e Zielinski. Anguissa e Juan Jesus sono due ottimi acquisti. Tra i due - spiega ancora Esposito - penso che Anguissa sorprenderà tutti. È un ottimo centrocampista, se subito si adatta al calcio italiano puo' mostrare le sue doti. È forte fisicamente, dopo Allan solo Bakayoko aveva caratteristiche simili alle sue. Osimhen? Deve stare tranquillo, penso che Spalletti e i compagni gli abbiano già dato tutti i consigli del caso. Sono contento che gli sia stato tolto il turno di squalifica, ma deve stare attento perche' i suoi avversari faranno sempre di tutto per provocarlo. Non deve reagire dunque alle provocazioni. I rientri di Ghoulam, Demme e Mertens - conclude - saranno tre acquisti in più, perché completeranno la rosa". Chiusura sulle favorite per la vittoria finale: "Non so se il Napoli può ambire allo Scudetto - afferma forse per scaramanzia, da buon napoletano - perché l'Inter resta la favorita, il Milan ha un ottimo organico, la Juve ha ritrovato Allegri, poi ci sono Mourinho e Sarri con Roma e Lazio. Non mi fido di nessuno. Ci sono sei o sette squadre che possono giocarsi lo Scudetto e la Champions". 

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti