Napoli, D'Amico: "Insigne sarà l'uomo simbolo del Toronto"

L'agente sulla trattativa che porterà il capitano azzurro in MLS: "C'era una lista di giocatori, ma è stato scelto lui"
Napoli, D'Amico: "Insigne sarà l'uomo simbolo del Toronto"© FOTO MOSCA
3 min

NAPOLI - In estate Lorenzo Insigne lascerà il Napoli per diventare un giocatore del Toronto, trasferendosi nella lega americana. Un'operazione che non riguarda solo il calcio, ma anche il progetto di sviluppo della Major League Soccer: "Bill Manning - spiega il procuratore Andrea D'Amico ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli - è un mio grande amico da anni, già da prima che nascesse questa trattativa con Insigne. Questa collaborazione tra di noi è nata in seguito, da quando abbiamo vinto gli Europei e lui mi ha chiesto una mano dopo aver vissuto una situazione difficile nello scorso campionato. Insieme ci siamo messi a cercare quali giocatori degli europei erano in scadenza nel 2022, ma tutti hanno travisato pensando che lui non conoscesse minimamente i giocatori. Da quel momento abbiamo creato una lista di calciatori con la quale intavolare delle trattative. All’inizio abbiamo semplicemente avuto un incontro di conoscenza con Insigne e Pisacane, solo quando il regolamento ce l’ha permesso abbiamo intavolato una trattativa vera e propria. L’esperienza precedente di Giovinco è stata molto importante. Lui aveva suscitato grande interesse nella MLS e Insigne può essere il nuovo volto italiano a Toronto". Squadra che al momento non ha nel mirino altri giocatori della Serie A: "Con Belotti non si è mai parlato - assicura D'Amico - ho letto spesso di questa trattativa ma per ora non c’è stato ancora niente. Escludo che Ghoulam possa finire al Toronto".

Napoli, goleada alla Salernitana: Insigne raggiunge Maradona
Guarda la gallery
Napoli, goleada alla Salernitana: Insigne raggiunge Maradona

"Vlahovic alla Juve? A queste cifre la Fiorentina fa un affare"

A proposito di mercato: l'operazione più importante a livello mediatico in Serie A è quella che pare ormai conclusa per il trasferimento di Vlahovic alla Juventus. Trattativa che D'Amico analizza così: "Tra Juve e Fiorentina credo che ci guadagnino di più i viola, se riuscissero a vendere un giocatore in scadenza tra un anno a queste cifre sarebbe un ottimo modo di salvaguardare il patrimonio del club. Il mercato è cambiato tanto per colpa del Covid, basti pensare ai pochi introiti economici, agli stadi vuoti, c’è difficoltà economica. Pensiamo all’Inter che ha da poco sottoscritto un bond da 400 milioni, la Juventus ha ricapitalizzato la società per oltre 700 milioni. La difficoltà economica vale per tutti, non solo per lo sport".

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti