Napoli, Zielinski tira subito la volata dei rientri dalle nazionali

Domani tocca a Elmas, Kvara e agli Azzurri di Mancini. Giovedì anche Kim, Olivera e Mario Rui
Napoli, Zielinski tira subito la volata dei rientri dalle nazionali© Getty Images
3 min
Fabio Mandarini
TagsnapoliZielinskiNazionali

NAPOLI - Quattordici uomini, quindici prima dell'infortunio di Politano, diciassette contando Anguissa e Osimhen: si scrive Napoli, si leggono Nazionali ovunque. Vanto e gloria, testa alta e petto in fuori: maglie del mondo screziate d'azzurro, volti noti e anche meno. Colonne e nuove generazioni: da Di Lorenzo a Zerbin, passando per Kim, Kvara e così via. Alé. Applausi e complimenti: già, ma dopo l'entusiasmo ci sono i problemi di Spalletti. C'è un primo posto da onorare sia in campionato sia in Champions e dodici partite da giocare a mille all'ora fino alla sosta-Mondiale datata 12 novembre. La prima è in agenda sabato al Maradona, con il Torino: niente male. Un po' di giorni che però diventano pochissimi alla luce dei rientri dei Nazionali: i rappresentanti della prima squadra che ieri hanno ripreso la preparazione al centro sportivo di Castel Volturno dopo il weekend libero erano nove - nove senza gli infortunati Osi e Politano -, e a conti fatti una parvenza di gruppo scenderà in campo soltanto domani. Va così, di questi tempi. Pace.

Napoli, riprendono gli allenamenti
Guarda il video
Napoli, riprendono gli allenamenti

Nove più due

E allora, quel che resta del Napoli: Anguissa, Demme, Gaetano, Juan Jesus, Marfella, Ndombele, Simeone, Sirigu e Zanoli sono i giocatori che ieri, insieme con un po' di ragazzi della Primavera, hanno celebrato il primo allenamento della settimana. Osimhen e Politano, rispettivamente alle prese con i postumi di un risentimento muscolare alla coscia destra e di un problema alla caviglia destra, si sono invece limitati a un ciclo di terapie arricchito di un personalizzato in campo. Già, Victor ha ricominciato a saggiare il campo: piano, gradualmente. Loro sono assenze certificate in vista del Toro, tutto previsto, ma ora Spalletti e gli staff dovranno valutare le condizioni dei nazionali che gradualmente si uniranno al gruppo.

Le squadre che fanno più turnover in Serie A: Roma ultima
Guarda la gallery
Le squadre che fanno più turnover in Serie A: Roma ultima

Rrahmani ok

I primi a rientrare sono Lobotka e Zielinski: attesi oggi, con un menù di lavoro da verificare, ma è già qualcosa. Sì. A seguire, e fermo restando la possibilità di variazione legate ai rispettivi piani di volo: domani dovrebbe essere il turno di Elmas, Di Lorenzo, Kvaratskhelia, Meret, Raspadori e Zerbin, fino a ieri al centro della seconda di Nations con Italia, Macedonia e Georgia. Giovedì, archiviate le partite di oggi con Portogallo, Uruguay, Norvegia e Kosovo, toccherà a Mario Rui, Olivera, Ostigard e Rrahmani. A proposito di Amir: il fastidio a un ginocchio accusato già a San Siro è smaltito e il capitano kosovaro sarà a disposizione per il bis con Cipro. E per il Torino, ovvio. Anche Kim è atteso giovedì dalla Corea, dopo l'amichevole di oggi con il Camerun a Seul, ma il rientro è lungo e complesso e si vedrà. Lozano parteciperà solo alla rifinitura di venerdì dopo la sfida Messico-Colombia alle ore 4 italiane di oggi in California.

Le squadre più giovani della Serie A: Lecce 1°, Roma e Lazio in fondo
Guarda la gallery
Le squadre più giovani della Serie A: Lecce 1°, Roma e Lazio in fondo


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti