Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Pescara

Vedi Tutte
Pescara

Il Pescara fa dietrofront, esonerato Oddo: «Chiedo scusa alla città»

Il Pescara fa dietrofront, esonerato Oddo: «Chiedo scusa alla città»
© Getty Images

Il tecnico è stato sollevato dall'incarico: «Grazie di cuore a tutti». La società: «Speriamo che questo sacrificio possa responsabilizzare il gruppo»

Sullo stesso argomento

 

martedì 14 febbraio 2017 16:50

PESCARA Massimo Oddo non è più l’allenatore del Pescara. Nella giornata di ieri, dopo una lunghissima giornata di valutazioni, era stato confermato alla guida tecnica e oggi, invece, un comunicato del club ha fatto sapere di averlo esonerato: «La Delfino Pescara 1936 dopo i confronti avvenuti nella giornata di ieri, ed un ulteriore confronto svolto quest’oggi tra il presidente Daniele Sebastiani e il tecnico Massimo Oddo alla presenza del direttore sportivo Luca Leone, giunge a malincuore alla decisione di sollevare l’allenatore dalla guida tecnica biancazzurra insieme al suo secondo Marcello Donatelli, con la speranza che questo ulteriore sacrificio possa responsabilizzare l’attuale gruppo di calciatori affinché non si ripetano mai più prestazioni come quelle offerte.

La società ringrazia il tecnico Massimo Oddo per il lavoro fin qui svolto e le splendide soddisfazioni insieme regalate alla tifoseria tutta e augura allo stesso le migliori fortune sportive. Al momento la squadra segue il percorso di allenamento come da programma sotto la guida di Luciano Zauri. Nelle prossime ore la società renderà note le proprie decisioni in merito alla guida tecnica».

Oddo: «Sembriamo la Longobarda»

LE SCUSE SU FACEBOOK - L'addio su Facebook dopo l'esonero. Massimo Oddo ha affidato questa sera ai social network il suo stato d'animo dopo il divorzio dal Pescara. Un congedo amaro e commovente, con il ringraziamento a giocatori, staff e società per due anni intensi. Queste le sue parole: «Il calcio spesso regala grandi gioie, momenti indimenticabili e intense emozioni. Un mix di sentimenti che ci porta ad amare questo sport e a viverlo con grande passione. In questi anni a Pescara ho avuto la fortuna di vivere tutto questo. Di gioire con la mia città, con la mia gente, ma anche di soffrire con loro. Un percorso bellissimo iniziato con una promozione sfiorata, proseguito poi con una stagione straordinaria che ci ha portato meritatamente in Serie A, a confrontarci con grandi realtà e grandi squadre. Un percorso che termina oggi, dopo mesi difficili, durante i quali avrei voluto fortemente aiutare questa squadra a raggiungere l'obiettivo prefissato. Non ci sono riuscito e per questo chiedo scusa alla Città e ai pescaresi che, nonostante tutto, non hanno mai fatto mancare il proprio sostegno alla Squadra. Voglio ringraziare di cuore il mio Staff, tutti i giocatori con i quali ho condiviso questa avventura e tutte le persone che lavorano con grande professionalità e dedizione ogni giorno all'interno del Pescara Calcio. Infine, voglio ringraziare il presidente Sebastiani per avermi dato la possibilità di iniziare una nuova carriera, quella di allenatore, ma soprattutto per avermi regalato la gioia immensa di guidare la mia squadra del cuore. Con affetto Max Oddo».

Articoli correlati

Commenti