Roma, in 15.000 per “Voi siete leggenda” e la Curva Sud torna a cantare

All'Olimpico per l'evento organizzato da Candela si rivede il cuore caldo del tifo giallorosso che è tornato a cantare per i propri campioni di oggi e del passato
Roma, in 15.000 per “Voi siete leggenda” e la Curva Sud torna a cantare© Bartoletti
Marco Evangelisti

ROMA - La curva c’era. Quella che di solito manca. “Voi siete leggenda” è l’evento organizzato da Vincent Candela e dall’associazione che presiede, la Trentadue Onlus. Giochi, spettacolo e alla fine partita tra tanti giocatori della Roma, praticamente tutta la storia del club in una sola serata. E la Curva Sud è presente. Entrano all’Olimpico in 15.000, molti in assoluto per le abitudini della Roma quest’anno, soprattutto allegri, decisi a cantare, con le bandiere in mano.

Roma, che tifo per “Voi siete leggenda”: la Curva Sud di nuovo protagonista
Guarda la gallery
Roma, che tifo per “Voi siete leggenda”: la Curva Sud di nuovo protagonista
E’ una serata benefica e sembra quasi la presentazione della squadra prima di un campionato promettente. I bambini delle scuole calcio di Roma sfilano lungo la pista di atletica, figli e nipoti di Totti si mettono in posa davanti al pubblico. «Questa era la serata giusta per tornare allo stadio - dice Candela -. Tutti uniti, giocatori, club, allenatore, pubblico, la Roma può ancora vincere lo scudetto». I tifosi non rinunciano ai cori polemici, alla contestazione, e probabilmente alla prossima partita casalinga non ci saranno. Però il loro amore per i colori giallorossi non è venuto meno, non è tramontato, e questo è il segnale più importante della serata di ieri. Insieme con i fondi raccolti per favorire la pratica dello sport da parte dei bambini disagiati, naturalmente.

QUANTE STELLE - Totti, De Rossi, Florenzi, ma soprattutto stelle e stelline del passato, da Bruno Conti a Prohaska, da Pruzzo a Righetti. Tanti, accompagnati da allenatori come Zeman, da artisti come Venditti. La Roma è in campo e anche fuori, questo gridano i tifosi stanchi di sentirsi abbandonati ma anche, forse, stanchi di abbandonare.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti