Roma, premio fedeltà per Nainggolan: il rinnovo è d'oro

Intesa per adeguare il contratto che scade nel 2020. Prenderà 5 milioni e diventerà il secondo più pagato
Roma, premio fedeltà per Nainggolan: il rinnovo è d'oro© Getty Images
Guido D'Ubaldo

ROMA - Il primo giocatore che sarà accontentato nella stagione dei rinnovi a Trigoria sarà Radja Nainggolan. Il centrocampista belga vedrà adeguato il contratto firmato un anno fa, appena riscattato dal Cagliari, con la scadenza che resterà immutata, al 2020. A giorni l’incontro tra Sabatini e il procuratore del belga. Ieri il contatto telefonico, l’appuntamento fissato tra la fine della settimana e l’inizio della prossima. Ma negli incontri interlocutori è stato già trovato un accordo di massima. Nainggolan andrà a guadagnare quasi cinque milioni netti, compresi i bonus e il suo sarà il secondo ingaggio più alto della rosa della Roma, inferiore solo a quello di De Rossi, che nell’ultimo anno di contratto avrà una retribuzione di 6,5 milioni netti.

La Bosnia travolge 5-0 l'Estonia: a segno anche Dzeko
Guarda la gallery
La Bosnia travolge 5-0 l'Estonia: a segno anche Dzeko

DE ROSSI SALTA LA SAMPDORIA

FEDELTA' - Negli incontri interlocutori molto frequenti che ci sono stati tra le parti non è stato difficile trovare un’intesa di massima per premiare il giocatore, che ha dimostrato fedeltà alla Roma rifiutando offerte di ingaggi più alti nel corso dell’estate. Le ultime dopo l’eliminazione della squadra giallorossa dalla Champions League, verso la fine del mercato. La Roma, oltre a riconoscere una gratificazione per il rendimento del belga (uno dei migliori, classifiche alla mano e uno dei più presenti) ha dovuto adeguare la quotazione di mercato del giocatore e di conseguenza il suo ingaggio. Pochi giorni prima della chiusura del mercato Chelsea e Inter erano disposte a pagare quarantacinque milioni per Nainggolan, con sei milioni di stipendio per il giocatore. Ma Radja non le ha prese in considerazione. Non avrebbe accettato l’idea di andare via da sconfitto, con la Roma fuori dalla Champions. Il giocatore non ha pensato neppure per un attimo di sfilarsi la maglia giallorossa, anche se era stata proprio la società a conferire il mandato in esclusiva all’avvocato Rami, l’agente di Salah, di cedere Nainggolan al Chelsea a determinate condizioni. Negli ultimi giorni di mercato il club inglese aveva raggiunto le richieste iniziali della Roma, ma Pallotta dopo l’eliminazione dalla Champions aveva bloccato la cessione di tutti i big. Per il rinnovo di Nainggolan ci sono stati diversi rinvii, ma ormai ci siamo. Inizialmente l’incontro era stato fissato al termine del campionato scorso, poi a conclusione dell’Europeo, infine dopo i preliminari di Champions. Nei prossimi giorni si metterà nero su bianco, si tratta di definire solo gli ultimi dettagli.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti