Roma, ufficiale Karsdorp: «È un grande passo per me»

Il ds Monchi accoglie il nuovo acquisto: «Nonostante la giovane età, ha già messo in luce le sue qualità»
Roma, ufficiale Karsdorp: «È un grande passo per me»© ANSA
3 min

ROMA - Evviva. La Roma ufficializza Rick Karsdorp e lo comunica attraverso il proprio sito ufficiale: "L’AS Roma è lieta di annunciare di aver sottoscritto con il Feyenoord il contratto per l’acquisizione a titolo definitivo di Rick Karsdorp, a fronte di un corrispettivo fisso di 14 milioni, e variabile, fino a un massimo di 5 milioni di euro. Il calciatore classe ‘95 ha firmato un contratto che lo legherà al club giallorosso fino al 2022"

Nainggolan, nuovo look: treccine bionde lunghe
Guarda la gallery
Nainggolan, nuovo look: treccine bionde lunghe

Le prime parole di Rick sono un evergreen dei nuovi acquisti ma caricano già l'ambiente: “Arrivare alla Roma è un grande passo per me. Arrivo qui con grande voglia e entusiasmo di giocare e di realizzare i miei sogni. So che ho ancora ampi margini di miglioramento e spero di mostrarli qui”.

La presentazione del giocatore è affidata a Monchi: “Nonostante la giovane età, Karsdorp ha già messo in luce le sue qualità. Siamo felici di poter contare sulle sue prestazioni e siamo certi che le sue caratteristiche si sposeranno con l’idea di gioco di Eusebio Di Francesco”.

LA CHAMPIONS LEAGUE - Con la Roma avrai anche la possibilità di giocare la Champions League. “Arrivo dal Feyenoord che nella prossima stagione tornerà a giocare la Champions League dopo diversi anni. E’ importante per me che anche la Roma partecipi a questo torneo. Tengo molto a giocare la Champions League e a misurarmi ai massimi livelli. È un obiettivo che sta per realizzarsi qui e non vedo l’ora”.

STROOTMAN - “Hai per caso parlato della Roma con Strootman, tuo compagno di nazionale? Sì, ero in vacanza a Mykonos. Kevin mi ha mandato un paio di messaggi per dirmi che potevo chiamarlo o scrivergli per avere maggiori informazioni sul club ed è quello che ho fatto. Mi ha detto che potevo rivolgermi a lui per qualsiasi necessità. La sua presenza per me è importante. Non parlo l’italiano e anche il mio inglese non è buono. Sarà importante per me poter comunicare con Kevin e poterlo fare fin dall’inizio della stagione”.

IL SOPRANNOME - Ti chiamano il treno. Come nasce questo soprannome? “Qualche volta parto da dietro e percorro l’intera fascia laterale saltando gli avversari, da qui il soprannome ‘locomotiva’. Mi ritengono veloce e per qusto mi chiamano così”.

CARATTERISTICHE - Hai iniziato a giocare nelle giovanili del Feyenoord come centrocampista per poi diventare terzino destro. Ci racconti quali sono le tue caratteristiche principali? “Sì, dici bene, ho iniziato come centrocampista, centrocampista offensivo, fino ai 18-19 anni. Da tre anni mi sono convertito in terzino destro, con propensione a offendere, forza fisica, rapidità e un buon tiro. Posso ancora migliorare in fase difensiva. Ricopro questo ruolo da tre anni, sto ancora imparando ma va sempre meglio. In ogni caso le mie qualità sono soprattutto nella fase offensiva”. 


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti