Addio De Rossi, protesta dei tifosi: striscioni e una croce contro Pallotta e la società
Roma
0

Addio De Rossi, protesta dei tifosi: striscioni e una croce contro Pallotta e la società

La Curva Sud questa notte ha cominciato la protesta contro il club per aver lasciato andare la bandiera giallorossa: «Figli di Roma, capitani e bandiere. Ecco il rispetto e l’amore che questa società non potrà mai avere»

ROMA - Domenica 26 maggio Daniele De Rossi giocherà la sua ultima partita con la maglia della Roma, i biglietti per lo stadio Olimpico sono praticamente già andati esauriti. Aspettando però quel giorno triste per tutti i romanisti, i tifosi hanno cominciato da questa notte una dura protesta contro il presidente Pallotta e la società, colpevole di aver lasciato andare via a distanza di due anni da Totti anche l'ultima bandiera giallorossa. Nella notte la Curva Sud ha esposto tre striscioni in location ben studiate: «Figli di Roma, capitani e bandiere. Ecco il rispetto e l’amore che questa società non potrà mai avere», il primo davanti alla sede della Roma all'Eur, con una bandiera degli Usa girata, messa sulla porta dell'ufficio insieme a una croce. Il secondo striscione è stato esposto a Campo Testaccio: «Un presidente maiale e una società incompetente. DDR per sempre nel cuore della tua gente», mentre il terzo vicino casa di De Rossi, in zona Castel Sant'Angelo: «DDR nostro vanto». 

DE ROSSI, IL CUORE STRAPPATO 

 

Tutte le notizie di Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti