Intervista a Rosella Sensi: "Totti? Hanno tirato la corda"
Roma
0

Intervista a Rosella Sensi: "Totti? Hanno tirato la corda"

L'ex presidente della Roma al Corriere dello Sport: "Pallotta ha fatto una scelta e penso sia consapevole di tutto Hanno voluto mandare via i personaggi più importanti..."

ROMA - Rosella Sensi è stata presidente della Roma, in seguito alla malattia del padre, l’ultimo trofeo la squadra giallorossa lo ha conquistato sotto la sua gestione. E’ grande amica di Francesco Totti, lunedì è andata al Foro Italico per esprimergli la sua solidarietà.

Rosella Sensi esclusiva sull'addio di Totti

Come ha vissuto l’addio di Totti?
«Credo che sia stata ancora più amara questa giornata rispetto a quando ha lasciato il campo, andare via dalla Roma quando sei appassionato è dolorosissimo. Io ne ero consapevole, sapevo che dovevo farlo. Lui non è riuscito a fare quello che avrebbe voluto, glielo hanno impedito».

Cosa consiglia a Francesco?
«In questo momento gli consiglio di rifl ettere con grande calma, lui può fare qualsiasi cosa».

Dicono che Francesco non parla l’inglese e questo è un limite.
«Il problema della lingua è stata una considerazione inelegante. Il calcio è internazionale e si parla con il pallone. Hanno preso un allenatore che non è italiano, che non conosce la lingua, non vuol dire che sia incapace».

Totti ha ricordato che la qualifica di direttore tecnico era già prevista nel contratto firmato con voi.
«Era nelle nostre ipotesi, ma gli avevo anche detto che se nel tempo si fosse riconosciuto in un altro ruolo andava bene lo stesso. Francesco non può lasciare la Roma, il ruolo di direttore tecnico si adattava benissimo a Totti, ma tenendolo in considerazione, coinvolgendolo. Il carattere calmo di Francesco è molto determinato. Quando rinnovavamo il contratto avere personaggi molto competenti, ma l’ultima parola doveva essere la sua. Il grande equivoco è che non hanno capito Frandesco e hanno tirato la corda».

Il problema è stato Baldini.
«Francesco non è stato tenuto in considerazione e questa cosa è stata sottovalutata e Pallotta ha fatto una scelta, penso che sia consapevole di tutto e ha preferito seguire i consigli di una persona e non di un’altra».

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

Zeman su Totti: "Deromanizzare? No, volevano detottizzare"

Tutte le notizie di Roma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

SERIE A - 8° GIORNATA
SABATO 19 OTTOBRE 2019
Lazio - Atalanta 3 - 3
Napoli - Verona 2 - 0
Juve - Bologna 2 - 1
DOMENICA 20 OTTOBRE 2019
Sassuolo - Inter 3 - 4
Cagliari - Spal 2 - 0
Sampdoria - Roma 0 - 0
Udinese - Torino 1 - 0
Parma - Genoa 5 - 1
Milan - Lecce 2 - 2
LUNEDÌ 21 OTTOBRE 2019
Brescia - Fiorentina 0 - 0

Calciomercato in Diretta