Roma, ecco come potrebbe essere l'11 di Fonseca

Si cambia la spina dorsale della squadra: un 4-2-3-1 con una prima punta di grido e un tridente di giovani a supporto
Roma, ecco come potrebbe essere l'11 di Fonseca

ROMA - Si muove la Roma e si muove il suo mercato. Tra cessioni - obbligate - ed obiettivi, il club giallorosso sta disegnando la prossima squadra da consegnare a Paulo Fonseca. Sarà una Roma diversa impostata secondo una rinnovata filosofia gestionale e tecnica. Il modulo? Si potrebbe ipotizzare un 4-2-3-1: dalla difesa all'attacco, ecco quale potrebbe essere la formazione tipo della stagione 2019-2020.

Roma, Fonseca a Villa Stuart per le visite mediche: presente Perotti
Guarda la gallery
Roma, Fonseca a Villa Stuart per le visite mediche: presente Perotti

 

La difesa 

La Roma sta tentando di agganciare la cerniera del Betis Siviglia, cioè il portiere Pau Lopez e il difensore Marc Bartra. Il primo (per il quale la proposta di Petrachi è di 20 milioni) raccoglierebbe l'eredità - tutt'altro che pesante - di Olsen e Mirante. Il secondo (l'offerta è un prestito a 2 milioni con diritto/obbligo di riscatto fissato a 15) prenderebbe il posto lasciato libero da Manolas, ormai del Napoli. Per l'altro ruolo da centrale uno tra Juan Jesus e Fazio, sulle fasce Florenzi, a destra, e Kolarov

Roma, incontro per Bartra
Guarda il video
Roma, incontro per Bartra

 

Il centrocampo

Non sarà Diawara, entrato nell'operazione legata a Manolas, l'unico rinforzo della Roma a centrocampo. Petrachi non dispera di convincere Veretout, che però ora annusa l’occasione Napoli e strizza l’occhio al Milan. E aspettando la cessione di Nzonzi, che ha un accordo con il Lione, manca un pezzo grosso per completare il reparto. Nella squadra con il doppio mediano che ha in testa Fonseca, oggi resterebbero solo Diawara, Cristante (indiziato numero uno a fare coppia con il guineano) e Gonalons, più Lorenzo Pellegrini che però in un 4-2-3-1 sembra più adatto al ruolo di trequartista. 

Dal ritiro annullato a Nzonzi, caos Roma: il punto di Roberto Maida
Guarda il video
Dal ritiro annullato a Nzonzi, caos Roma: il punto di Roberto Maida

 

L'attacco

Il "fuoriprogramma" è Gonzalo Higuain, la deviazione per l'anno zero della Roma. Le condizioni sono favorevoli, sarebbe il perfetto sostituto di Edin Dzeko per gol e spessore internazionale. Reggerebbe l'attacco da solo, sarebbe la primissima punta di Fonseca. Dietro di lui, il tridente Zaniolo-Pellegrini (o Schick)-El Shaarawy, dopo che il 'Faraone' ha rifiutato la Cina e scelto di restare. 

Roma, un'offerta clamorosa per El Shaarawy
Guarda il video
Roma, un'offerta clamorosa per El Shaarawy

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti