Roma-Borussia, la probabile formazione di Fonseca

L'allenatore giallorosso studia le soluzioni per l'Europa League: ecco le possibili scelte

© Bartoletti

ROMA – Alle prese con tante defezioni per infortunio, Paulo Fonseca lavora per assemblare una Roma competitiva in vista della sfida di domani in Europa League, contro il Borussia Mönchengladbach capolista in Bundesliga. Fedele al suo modulo 4-2-3-1, l’allenatore giallorosso dovrebbe confermare Pastore sulla linea mediana, affiancandolo a Veretout come accaduto con la Sampdoria, quando Cristante si è infortunato ed è subentrato l’argentino. In attacco sembra impossibile rinunciare a Dzeko, pur convalescente per la frattura allo zigomo. I giallorossi sono primi nel girone con 4 punti, appaiati al Wolfsberg.

La Roma e gli infortuni, situazione grottesca: il punto di Roberto Maida
Guarda il video
La Roma e gli infortuni, situazione grottesca: il punto di Roberto Maida

 

In difesa rientra Fazio

Al centro della difesa della Roma Mancini, per normale turn-over, dovrebbe lasciare spazio a Fazio al fianco di Smalling. Sulle fasce invece ci saranno Kolarov sulla sinistra, sempre affidabile quando si alza la posta in palio, e Florenzi a destra. In panchina Spinazzola, che ha giocato terzino destro contro la Sampdoria.

Roma, lungo colloquio tra Petrachi e Fonseca
Guarda il video
Roma, lungo colloquio tra Petrachi e Fonseca

 

Pastore al fianco di Veretout

A centrocampo Fonseca dovrebbe confermare la coppia mediana Veretout-Pastore, formatasi a gara in corso contro la Samp, a causa dell’infortunio a Cristante. Il francese, ovviamente, dovrà curare molto la fase di interdizione, mentre El Flaco avrà il compito di prendere palla, impostare e, quando possibile, inserirsi in appoggio dell’azione offensiva.

Dzeko, Florenzi e Kolarov guidano il gruppo nella rifinitura
Guarda il video
Dzeko, Florenzi e Kolarov guidano il gruppo nella rifinitura

 

Dzeko titolare, Kluivert c'è

In attacco sarà giocoforza titolare Dzeko, pur con la mascherina di protezione sul viso per la recente operazione per la frattura allo zigomo. Il bosniaco è costretto a giocare per l’infortunio capitato al suo vice, Kalinic, che ha riportato la frattura della testa del perone domenica scorsa a Genova. In appoggio delle punte ci sarà Zaniolo rifinitore, con Perotti e Kluivert (quest'ultimo sarà squalificato per la gara con il Milan) mezzali, con compiti di offendere e difendere, a seconda del possesso palla.

Nuno Campos: "Dzeko? Quando è entrato ha dato il suo contributo"
Guarda il video
Nuno Campos: "Dzeko? Quando è entrato ha dato il suo contributo"

Da non perdere





Commenti