Pagina 2 | Roma, Pizarro esclusivo: Spalletti può tornare

Il Pek a tutto campo: "Stupito dalla conclusione del rapporto tra Totti e Luciano. Lo scudetto? Va assegnato ai medici"
1 min
Roberto Maida

(...) De Rossi diceva che con lei in campo, nelle difficoltà, la palla era al sicuro.
«Con lui ci sentiamo spesso. Ne abbiamo vissute tante insieme. Quasi tutte belle, con un solo grande rimpianto».

Quale?
«Lo scudetto del 2010. I pianeti non si allinearono in quel campionato. E pensare che avevamo costruito un miracolo con 12-13 giocatori».

Le mille avventure di Totti, leggenda da 27 anni
Guarda la gallery
Le mille avventure di Totti, leggenda da 27 anni

Quella era la Roma di Spalletti. Come nasce il suo rapporto di stima con lui?
«Ci siamo conosciuti su un lettino d’infermeria a Udine. Io ero infortunato, lui entra per parlare a un dottore che gli comunica che Alberto non ce la fa. Stavamo lottando per la salvezza. Luciano comincia a dare capocciate al muro. Sul serio, non tanto per dire. Questo è stato il primo impatto tra noi».

E poi?
«E poi ci siamo voluti bene, litigando anche eh. Perché lui ha un caratteraccio ma anche io».

Dove allenerà?
«Non sarei sorpreso se in futuro ci fosse uno Spalletti-ter alla Roma».

Accidenti. Con Pizarro vice?
«Magari, chi lo sa. Ma sarebbe più giusto che tornassero prima Totti e De Rossi»


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti