Malagò: "Coronavirus non ha aiutato trattativa Roma-Friedkin"

Il presidente del Coni sul potenziale passaggio di proprietà del club giallorosso: "Non so se sia terminata"
© ANSA

ROMA - "Non lo so se la trattativa per l'acquisto della Roma tra Pallotta e Friedkin sia terminata, sicuramente il Coronavirus non ha aiutato. Questo è poco ma sicuro". Lo dice il presidente del Coni e tifoso romanista Giovanni Malagò, intervenuto a Radio Incontro Olympia. "Penso che praticamente tutti i presidenti abbiano un condizionamento da posizione in classifica. Non mi sento di dire che ci sono i buoni e i cattivi. Penso che sia nella natura umana che ci possano essere spinte in virtù del fatto che quando si è fermato tutto si stava in zona retrocessione o lottando per lo scudetto".

La Roma si allena a Trigoria: piccoli gruppi e distanziamento sociale
Guarda la gallery
La Roma si allena a Trigoria: piccoli gruppi e distanziamento sociale

Malagò: "Lotito merita un plauso"

Parlando della Lazio, Malagò non ha mancato di fare i complimenti al patron biancoceleste Claudio Lotito: "Oggi il Centro sportivo di Formello è un centro all'avanguardia e va dato atto a Claudio Lotito, perché fino a pochi anni fa non era così. I presupposti di una grande società partono da lì". A chi gli chiede un'opinione sull'annuncio del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, che ha parlato di un miliardo di aiuti allo sport di base per far fronte all'emergenza Coronavirus, Malagò risponde così: "Un miliardo allo sport di base? Probabilmente ci sono situazioni che si stanno evolvendo. Se si arriva a quella cifra ci saranno provvedimenti di carattere straordinario. Prendiamola in positivo, se si sono sbilanciati significa che è positivo. Poi come ci si arriverà non spetta a me dirlo".

Commenti