Friedkin: "Roma club iconico". Pallotta: "Lascio in buone mani"

Le prime parole del nuovo proprietario della società giallorossa dopo il passaggio di consegne: "Non vediamo l'ora di immergerci in questa famiglia"
Friedkin: "Roma club iconico". Pallotta: "Lascio in buone mani"

ROMA - "Noi tutti al Friedkin Group siamo felici di aver fatto i passi necessari a diventare parte di questa città e club iconici. Non vediamo l'ora di chiudere l'acquisto il prima possibile e di immergerci nella famiglia della Roma". Così Dan Friedkin, Chairman e CEO del The Friedkin Group, dopo l'annuncio dell'accordo per la cessione della proprietà.

Roma, la rifinitura prima del Siviglia: Pellegrini "in maschera", Dzeko tira il gruppo
Guarda la gallery
Roma, la rifinitura prima del Siviglia: Pellegrini "in maschera", Dzeko tira il gruppo

Pallotta: "Lascio in buone mani"

"Sono certo che i Friedkin saranno dei grandi futuri proprietari per l'As Roma". Dopo l'annuncio alla Consob dell'accordo vincolante sottoscritto per la cessione del pacchetto di controllo della Roma, James Pallotta commenta così sul sito del club la firme arrivate nella notte in America. "Sono lieto di confermare che abbiamo raggiunto un accordo con il Gruppo Friedkin per la vendita dell'As Roma. Questa notte abbiamo firmato i documenti e nei prossimi giorni lavoreremo assieme per completare il percorso formale e legale che porterà al passaggio di mano del club. Negli ultimi mesi, Dan e Ryan Friedkin hanno dimostrato totale dedizione nel voler finalizzare questo accordo e nel guidare il club positivamente. Sono certo che saranno dei grandi futuri proprietari per l'As Roma". 

Roma, comincia l'era di Friedkin: il commento di Guido D'Ubaldo
Guarda il video
Roma, comincia l'era di Friedkin: il commento di Guido D'Ubaldo

 

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti