Roma, Zaniolo ha scelto: ecco dove si opererà

Il talento giallorosso lunedì prossimo verrà operato in Austria nella stessa clinica che è intervenuta anche su Chiellini e Demiral
Roma, Zaniolo ha scelto: ecco dove si opererà© Getty Images

ROMA - Dopo due giorni di riflessione Nicolò Zaniolo ha deciso: si opererà in Austria. Niente Villa Stuart per l'intervento al legamento crociato del ginocchio sinistro, il talento giallorosso di comune accordo con la famiglia, l'entourage e la stessa Roma il prossimo lunedì verrà operato dal professor Christan Fink presso la clinica specializzata Gelenkpunkt di Innsbruck. 

Pagelle Roma, i migliori dell'amichevole contro il Frosinone

Il luminare di ortopedia è membro dell'associazione internazionale AGA (Società di artroscopia e chirurgia articolare) di cui è stato presidente dal 2007 al 2009, dell'ICRS (International Cartilage Repair Society) e dell'AAOS (American Academy of Orthopaedic Surgeons). Fink è un relatore molto ambito nei congressi nazionali e internazionali. Con più di 100 pubblicazioni e di 400 relazioni è diventato uno dei medici specialisti più famosi del suo settore in ambito internazionale.

Tutte le notizie sulla Roma

La clinica Gelenkpunkt  ha come punto di forza la chirurgia delginocchio, il trattamento di lesioni da sport e di sindromi da sovraccarico e inoltre le protesi di anca e ginocchio. Per questo la Juventus ha deciso di affidarsi a loro, ma soprattutto al professor Fink, per ben due situazioni. Prima l'infortunio di Chiellini nel settembre 2019 (con lui nella clinica c'era anche Pavoletti), poi con Demiral che aveva riportato la rottura del legamento crociato nella stessa gara di Zaniolo, in quel Roma-Juventus di gennaio. 

La Roma ne fa 4 al Frosinone: Karsdorp e Under, gol con messaggio a Fonseca
Guarda la gallery
La Roma ne fa 4 al Frosinone: Karsdorp e Under, gol con messaggio a Fonseca

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti