Villar, esame superato: lo spagnolo ha conquistato la Roma e i tifosi

Buona prestazione del ventiduenne in Europa League, lo scavetto per MKhitaryan ha acceso i tifosi

© LAPRESSE
Jacopo Aliprandi

ROMA - Guai a considerarlo solo una comparsa, Gonzalo Villar si sta piano piano prendendo la scena. Non a parole, o con i social, bensì sul campo, meritando i tanti elogi che arrivano sia da Trigoria che dai tifosi. Anche ieri nella gara pareggiata 0 a 0 contro il Cska Sofia, il ventiduenne spagnolo è stato tra i più brillanti, cogliendo l'occasione concessa da Fonseca con l'ampio turnover portato avanti nella competizione europea. Se nella prima gara contro lo Young Boys, il suo esordio nell'Europa League, era sembrato un po' timido, ieri sera il centrocampista ha fornito una prestazione convincente tanto da risultare tra i migliori in campo. "Ovviamente non siamo contenti della partita fatta oggi - le sue parole nel post match -. Senza mancare di rispetto all'avversario, avremmo dovuto vincere perché siamo la Roma. Abbiamo avuto tante opportunità per fare almeno un gol, con Miki, Edin, qualche mio tiro… Non possiamo essere felici della partita, ma non c’è tempo per pensarci, dobbiamo allenarci per la Fiorentina". 

Fonseca: "A Borja Mayoral serve tempo. La Roma ha bisogno di un ds"

Lo 0 a 0 ha deluso la squadra che avrebbe voluto trovare la seconda vittoria nel girone per blindare immediatamente la qualificazione ai sedicesimi del torneo, ma Gonzalo potrà senz'altro essere soddisfatto perché le cose migliori della Roma sono passate dai suoi piedi. Prima il destro a giro dalla distanza che ha aperto il match, ben parato dal portiere del Sofia, poi tanti palloni giocati in mezzo al campo, la visione di gioco da regista e trequartista oltre allo scavetto da applausi che ha ben servito a distanza ravvicinata Mkhitaryan che ha colpito la traversa. "Questo ragazzo ha i piedi d'oro, ha giocato in maniera splendida e senza sbagliare un pallone", uno dei tanti commenti sui social per la prestazione dell'ex Elche. "È un vero crack, la Roma ha pescato proprio bene con lui. Dalla serie B spagnola all'Europa League, niente male anche nella personalità", e ancora: "Mi piacerebbe vederlo titolare anche contro la Fiorentina. Sono curioso di vedere se con la formazione top riuscirebbe a dimostrare ancora di più del suo potenziale". Insomma, Villar ha conquistato tutti sia per le sue qualità sia per il suo carattere. 

Tutte le notizie sulla Roma 

Mkhitaryan sbatte contro la traversa: solo 0-0 tra Roma e Cska Sofia
Guarda la gallery
Mkhitaryan sbatte contro la traversa: solo 0-0 tra Roma e Cska Sofia

Le partite giocate in questa stagione hanno confermato l’ottimo colpo messo a segno dalla Roma lo scorso gennaio, quando ha anticipato le big spagnole che non hanno deciso di puntare subito su di lui. Il club giallorosso lo ha acquistato per quattro milioni più uno di bonus, un’operazione che adesso in Spagna tutti stanno rimpiangendo. A Trigoria sono tutti molto contenti del suo lavoro. Il ragazzo è stato preso in simpatia da tutti, giocatori e staff, per le sue qualità tecniche ma anche per l’impegno di ogni giorno in allenamento. Serietà, sacrificio e dedizione al lavoro: tutte qualità molto apprezzate da Fonseca, i suoi compagni e dai Friedkin (ieri sono Ryan era presente all'Olimpico) che ogni settimana ricevono un report sul lavoro della squadra. La sua occasione l'ha sfruttata alla grande, adesso dovrà continuare a lavorareper farsi trovare nuovamente pronto. Magari già per uno spezzone di gara contro la viola"Siamo delusi per il risultato ma adesso non abbiamo tempo di pensarci, dobbiamo lavorare per la gara di domenica. Dobbiamo allenarci alla grande focalizzati sulla Fiorentina". Piedi buoni e testa sulle spalle, il crack Villar è pronto a crescere e a stupire. 

Fienga a SportLab: "Non facilitare il nuovo stadio significa tagliare le gambe alla Roma"

SportLab, Il prossimo Stadio
Guarda il video
SportLab, Il prossimo Stadio

Da non perdere







Commenti