Roma, i conti tornano: Fonseca è sempre più padrone della scena

Il tecnico ha trovato un equilibrio tra qualità offensiva e stabilità difensiva: ora i tifosi sognano
Roma, i conti tornano: Fonseca è sempre più padrone della scena© LAPRESSE
di Roberto Maida
Tagsas romaFonseca

ROMA - Sono bastate tre vittorie in una settimana a sovvertire le percezioni: adesso molti tifosi della Roma sognano che lo scudetto, in un campionato reso pazzo dalla variabile Covid, possa essere un obiettivo realistico. Eppure fino alla precedente pausa per le nazionali, a cui la Roma si era approcciata con una grigia vittoria contro l'Udinese, il lavoro Paulo Fonseca era in discussione: non fuori da Trigoria, ma dentro.

Oggi Fonseca sembra invece un direttore d'orchestra quasi perfetto, che sa muovere la bacchetta a seconda dei musicisti disponibili. Cambia giocatori e moduli con disinvoltura, sorprende in corsa con strategie nuove: l'ultima intuizione, sostituire il centravanti Borja Mayoral con il mediano Cristante, gli è servita a battere il Genoa.

Roma, Mkhitaryan show: la sua tripletta manda il Genoa ko
Guarda la gallery
Roma, Mkhitaryan show: la sua tripletta manda il Genoa ko

E così la prima Roma dei Friedkin non solo è imbattuta nelle prime dieci partite stagionali, ma sta viaggiando a ritmi da primato già dalla fine dello scorso campionato: sono 15 le giornate consecutive senza sconfitte, frutto di 11 vittorie e 4 pareggi. A forza di esperimenti, Fonseca è riuscito a coniugare lo sfruttamento dell'ampia qualità offensiva di cui dispone con una discreta solidità difensiva: da quattro anni la Roma non segnava 16 gol nelle prime 7 giornate. Segno che il livello degli attaccanti, con l'innesto di Pedro e un fantascientifico Mkhitaryan, è aumentato a prescindere da Dzeko. Nessuno ha fatto tanti tiri nello specchio della porta finora: 39. La difesa invece è la quinta della Serie A (8 reti al passivo) ma con un trend incoraggiante: tra campionato ed Europa League ha incassato solo 1 gol, peraltro non decisivo, nelle ultime 4 partite.

L'incognita è rappresentata dalle assenze strategiche: a Genova si è fermato Spinazzola per un problema muscolare. Martedì è atteso il responso degli esami strumentali. Se dovesse fermarsi, Fonseca farebbe i conti con una situazione di emergenza perché il sostituto naturale Calafiori ha 18 anni e sta uscendo dalla quarantena per il Covid. In questo senso la pausa può aiutarlo. Come e più di un mese fa.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti