Roma, ufficiale l'acquisto di Viña: "Un sogno che si realizza"

Ecco il sostituto di Spinazzola: il club ha pagato il terzino 13 milioni più bonus
Roma, ufficiale l'acquisto di Viña: "Un sogno che si realizza"
TagsRomaVina

ROMA - la Roma rende noto di aver acquistato a titolo definitivo, dal Palmeiras, i diritti alle prestazioni sportive di Matias Viña, a fronte di un corrispettivo fisso pari a 13 milioni di euro. L’accordo prevede il riconoscimento di bonus variabili oltre al riconoscimento di una percentuale sull’eventuale eccedenza in caso di futura cessione a titolo definitivo del Calciatore. Vina ha sottoscritto un contratto con la Roma fino al 30 giugno 2026. Viña indosserà la maglia numero 5.

“Sono entusiasta di essere approdato in un Club così prestigioso”, ha dichiarato il calciatore. “Da bambino sognavo di giocare in Europa e poterlo fare con la maglia della Roma mi rende orgoglioso. Non vedo l’ora di mettermi a disposizione del mister e dei compagni e di scendere in campo davanti ai nostri tifosi”.

Roma, Matías Viña è sbarcato a Fiumicino
Guarda il video
Roma, Matías Viña è sbarcato a Fiumicino

Il laterale sinistro ha finora collezionato 16 presenze con la nazionale uruguaiana, giocando in tutte le partite dell’ultima Coppa America.

A livello di club, Vina ha vinto un campionato e una Supercoppa in Uruguay con il Nacional Montevideo nel 2019, una Coppa Libertadores e una Coppa del Brasile con il Palmeiras nel 2020.

“L’arrivo di Matias Viña ci permette di colmare nel migliore dei modi la lacuna che si era creata nel nostro gruppo in seguito all’infortunio di Spinazzola”, ha commentato il General Manager dell’area sportiva Tiago Pinto. “Ad appena 23 anni Matias ha già vinto diversi titoli nei club dove ha giocato, prima in Uruguay e poi in Brasile, inclusa la Coppa Libertadores: è un calciatore dalla mentalità vincente e dai grandi margini di miglioramento”.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti